Pomodoro S. Marzano dell'Agro Sarnese-Nocerino

Il pomodoro San Marzano si diffuse nel comprensorio del napoletano, provenendo dalla Spagna, nel XVI secolo, ma solo nel Settecento entrò nelle cucine partenopee.
Il prodotto che viene immesso sul mercato del consumo riguarda esclusivamente il pomodoro della varietà S. Marzano, coltivato nell'Agro-Sarnese-Nocerino e trasformato in "pelato".
I terreni dell'Agro-Sarnese Nocerino, avendo avuto origine dalle eruzioni vulcaniche del Vesuvio e dalle formazioni preappenniniche circostanti, possiedono caratteristiche chimico-fisiche tali da farli classificare tra i migliori terreni d'Italia.
Quanto al clima, va notato che l'Agro-Sarnsse-Nocerino risente della benefica influenza del mare.
Il legame geografico del "Pomodoro S. Marzano" al suo ambiente più tipico, e cioè all'Agro-Sarnese-Nocerino, è molto accentuato; infatti è in questo particolare ambiente che il pomodoro S. Marzano ha avuto origine ed ha avuto la massima diffusione culturale presso le piccole aziende coltivatrici ed è in questo stesso ambiente che per tradizione è stata operata la sua trasformazione in pomodoro "pelato".
La zona di produzione si estende a numerosi comuni in provincia di Napoli, Salerno e Avellino.
Pomodoro S. Marzano dell'Agro Sarnese-Nocerino