Trieste inaugura la 2° edizione di ''Saperi Divini''

Da sabato 26 a lunedì 28 novembre a Trieste, presso il Palazzo dei Congressi della Stazione Marittima, prende il via la seconda edizione di "Saperi Divini".
L'evento offre l'opportunità di procedere alla degustazione di vini e di prodotti gastronomici di alta qualità, provenienti da diverse regioni italiane ed estere.
Una vetrina completa per coloro che vogliono approfondire la conoscenza delle squisitezze offerte dai Paesi espositori: vini, grappe e distillati, specialità della gastronomia, olio extravergine d'oliva, cioccolato, aceto balsamico e tanti altri prodotti saranno a disposizione dei visitatori, consumatori e operatori del settore.
Si potranno degustare, con interesse e curiosità, e contemporaneamente si potrà discutere di gusto, di qualità e di quant'altro riguarda la mercanzia in esposizione direttamente con i produttori, con i rappresentanti del mercato, i distributori, gli agenti, gli opinion leader.
Un evento con ampi spazi espositivi ospitanti svariati prodotti, in momenti dedicati alla degustazione degli stessi, in occasione di incontro e di confronto per i circa cinquecento operatori del settore del Friuli Venezia Giulia, gestori di ristoranti, bar, enoteche, wine bar, buyers della distribuzione, che hanno accolto l'invito degli organizzatori; un'occasione per conoscersi e approfondire le proprie competenze nel campo d'attività specifico per per tutti gli addetti ai lavori, chef e ristoratori, che gratuitamente potranno accedere ai corsi di cucina, ai quali sarà dedicata in particolare la giornata di lunedì.
Chef di prestigio e operatori del settore terranno una serie di corsi rivolti a professionisti ed appassionati; gli argomenti delle "lezioni" spazieranno dal finger food caldo e freddo agli aperitivi, al pesce, da cuocersi seguendo nuove tecnologie innovative e/o da gustarsi crudo.
E ancora "Saperi divini" ospiterà un seminario, "Entrare nel mercato russo: la distribuzione dei prodotti vitivinivoli e agroalimentari in Russia", per consentire l'approfondimento della conoscenza del mercato russo, per analizzare in particolare le caratteristiche del settore agroalimentare e le modalità per vendere in Russia.
Una testimonianza concreta verrà fornita da Vasco Succi, presidente di una società con sede a Mosca leader nella distribuzione di vini e di prodotti gastronomici italiani di qualità nonchè consulente dell'ICE di Mosca.
Un'opportunità per far crescere la "cultura del palato", abbinata ad una visita a questa città mitteleuropea dal fascino veramente speciale.