Sopa de pedra (Zuppa di pietra)

Ricetta per 4

Ingredienti: – 2,5 l di acqua, – 1 kg di fagioli rossi, – 1 orecchio di maiale, – 1 salsiccia di carne, – 1 sanguinaccio (sanguinaccio), – 200 g di pancetta, – 2 cipolle, – 2 spicchi d’aglio, – 700g di patate, – 1 salsa di coriandolo, – Sale, alloro e pepe a piacere

Procedimento: metti a bagno i fagioli per una notte. Il giorno prima, sbollenta e e raschia l’orecchio del maiale in modo che sia ben pulito. Nello stesso giorno cuoci i fagioli in acqua, insieme alle salsicce, alla pancetta, alle cipolle, agli spicchi d’aglio e all’alloro. Condisci con sale e pepe. Aggiungi più acqua se necessario. Quando la carne e le salsicce saranno cotte , toglile dal fuoco e tagliale a pezzi.

Quindi aggiungi nella padella le patate tagliate a cubetti e il coriandolo ben tritato .
Cuoci fino a quando la patata è cotta. Togli la padella dal fuoco e aggiungi le carni precedentemente tagliate.

Metti una pietra ben lavata sul fondo della ciotola dove andrai a servire la zuppa .

Curiosità:

La leggenda in Portogallo
Un povero frate , che era in pellegrinaggio , arrivò in una casa e, troppo orgoglioso per chiedere semplicemente del cibo, chiese ai padroni di casa di prestargli una pentola per preparargli una zuppa – di pietra… E lui ne prese uno bello dalla sua borsa, pietra liscia e ben lavata. I padroni di casa incuriositi fecero subito entrare il frate in cucina e gli diedero la pentola. Il frate mise sul fuoco la pentola con la sola pietra, ma subito disse che la zuppa doveva essere condita… La padrona di casa gli diede il sale, ma suggerì che era meglio se fosse un po’ di chorizo o di pancetta . E il grasso è andato alla pietra. Allora il frate chiese se non avevano niente per addensare la zuppa, tipopatate o fagioli avanzati dal pasto precedente… Così si è addensata la zuppa di “pietra”. Iscritto carote , più la carne che era insieme con i fagioli e, di corso, ha comportato una grande zuppa. Mangiarono insieme la zuppa, e alla fine il frate tolse con cura la pietra dalla pentola, la lavò e la ripose nella sua cartella… per la prossima zuppa!