Sempre più prodotti Dop e Igp sulle tavole degli italiani

Il 2006 degli italiani a tavola è all'insegna della qualità: + 5,5% per i prodotti Dop e Igp nei primi sei mesi di quest'anno.
Il dato, fornito dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori, si sposa con la conferma della leadership europea per qualità e tipicità di (Dop – Denominazione di origine protetta, Igp – Indicazione geografica protetta e Stg – Specialità tradizionale garantita). Il fatturato al consumo è di circa 4,5 miliardi di euro, con un export (2005) di 1,844 miliardi di euro.
Tra i prodotti a marchio, in testa alle preferenze degli italiani ci sono i formaggi che, nel primo semestre 2006, nella speciale classifica degli acquisti domestici fanno registrare un aumento pari al 6,7%, seguiti dai salumi con un +4,5%, dai prosciutti con un + 3,6% e dagli oli extravergini con + 2,5%.
Per i prodotti italiani tipici e di qualità si tratta quindi di un inizio d'anno con i fiocchi, che arriva dopo i leggeri aumenti che hanno seguito la brutta flessione del 2003 (- 4,4 per cento).
Tornando ai prodotti, la leadership dei formaggi è dettata dall'ottimo andamento al consumo di Grana Padano, Parmigiano Reggiano e Mozzarella di bufala campana, mentre hanno in parte deluso le aspettative il Gorgonzola, il Montasio e il Taleggio.
Per quel che riguarda gli esercizi dove si sono concentrati i maggiori acquisti di prodotti Dop, Igp e Stg, la Cia evidenzia la prevalenza di iper e supermercati nel 65,5% dei casi, seguiti dai negozi tradizionali (18,5%) e dagli altri canali di vendita che arrivano al restante 16%.

Fonte: comunicato stampa Cia