Pâté gaumais

Belgio – Il Pâté Gaumais Igp è un pasticcio a base di pasta lievitata e cotta al forno, farcita con pezzi scelti di carne suina marinata utilizzando i metodi tipici della regione di provenienza. La zona di produzione del Pâté Gaumais Igp ricade nell’estremo sud della Vallonia, La Gaume, regione meridionale del Belgio che con Arlon fa parte della Lorena belga.

Il Pâtè Gaumais Igp presenta una forma rotonda con un diametro di circa 15 cm. Il peso minimo è di 200 gr, la proporzione di carne deve essere almeno del 30% del peso totale. Nell’aroma si distinguono le fragranze di aglio, scalogno, alloro, bacche di ginepro e chiodi di garofano, e delle altre spezie con cui è la carne stata fatta macerare in vino o aceto.
La ricetta originale del Pâté Gaumais Igp fu elaborata alla fine del XIX secolo ed è attribuita a due macellai di Virton, i signori Leroux e Subitte. Da allora la ricetta è stata riprodotta da molte produttori, ognuno dei quali ha apportando un tocco personale, lasciando però immutate le caratteristiche di pregio della ricetta originale. Il Pâté Gaumais Igp può essere conservato al fresco per un periodo di tre-quattro giorni. In alternativa, per conservarlo più a lungo può essere congelato o conservato sottovuoto. Si può consumare da solo come spuntino ma è particolarmente indicato per accompagnare un’insalata abbinandolo ad un buon vino rosso o bianco secco; si abbina molto bene anche con la birra Trappiste d’Orval.

Il prodotto è immesso in commercio nella tipologia Pâtè Gaumais Igp. È commercializzato con un’ostia di pane azzimo apposta sull’impasto di carne, che reca al centro la denominazione Pâté Gaumais.