Passo avanti verso l’estensione del marchio Igp ai prodotti artigianali e industriali

L’intesa dei ministri dell’Ue, ora i negoziati con l’Europarlamento. Urso: ‘successo Italia’

Bruxelles, Dicembre 2022 – I ministri Ue responsabili per il Mercato interno hanno trovato l’intesa sulla proposta di regolamento per estendere il marchio Igp per la protezione delle indicazioni geografiche ai prodotti artigianali e industriali. Le indicazioni geografiche stabiliscono diritti di proprietà intellettuale per prodotti specifici legati alla zona di produzione. L’accordo finale dovrà ora essere negoziato con il Parlamento europeo.

“La decisione presa dal Consiglio Competitività dell’Ue a Bruxelles per estendere il marchio Igp per la protezione delle indicazioni geografiche ai prodotti artigianali e industriali, dopo averlo riconosciuto come noto quello a quelli agroalimentari, è un grande successo per il nostro Paese e per la nostra filiera di valore” ha commentato Adolfo Urso, ministro delle imprese e del Made in Italy. “Nel 2001 da delegato al commercio estero fui uno dei primi ad impegnarmi per questa battaglia in Europa e oggi viene ulteriormente estesa su altri prodotti eccellenze del nostro Paese”.

“La mia speranza – ha concluso – è che adesso il Parlamento europeo approvi presto questa questo regolamento in modo tale che il Made in Italy artigianale venga protetto, tutelato e sempre più supportato sia a livello europeo che a livello internazionale soprattutto contro i fenomeni di contraffazione o di falsa imitazione. Sono certo che le forze politiche italiane presenti in Parlamento lavoreranno insieme come sistema Italia per accelerare l’iter”.