Mozzarelle e prosciutti tedeschi spacciati per prodotti italiani

Maxisequestro di mozzarella e prosciutto tedeschi.
Giovedì, 27 novembre 2008, in una cella frigorifera all'interno di un capannone in provincia di Vicenza, Icq e Corpo Forestale dello Stato hanno trovato e messo sotto sigilli 1100 quintali di mozzarella e prosciutto cotto tedeschi, destinati al mercato italiano ed in particolare al mondo della ristorazione. ''Ho promesso tolleranza zero e tolleranza zero e' – ha commentato Il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Luca Zaia – La tutela del lavoro, dei sacrifici dei nostri agricoltori e della salute dei cittadini italiani non puo' prescindere dalla severita' e dalla puntualita' nei controlli che stiamo portando avanti su tutto il territorio nazionale in modo capillare''.

''L'operazione di oggi – ha detto il titolare del dicastero di via XX Settembre – dimostra che anche nel comparto lattiero caseario, come in tutto l'agroalimentare, c'e' chi gioca slealmente la partita del mercato, tentando di offrire ai consumatori produzioni che nulla hanno a che vedere con la qualita', la sicurezza e la genuinita' del made in Italy. Continueremo a lavorare duramente per individuare e punire i criminali dell'agroalimentare''