In Sicilia, prodotti tipici nelle scuole

Nei distributori automatici la produzione agroalimentare della Sicilia

Inizia nelle scuole il prossimo un progetto pilota che diffonderà i prodotti tipici siciliani certificati attraverso una rete di distributori automatici dedicati esclusivamente all’agroalimentare di qualità del territorio.
Il primo sarà collocato nei locali del liceo classico Gargallo di Siracusa. Nel distributore daranno inseriti: la mandorla di Avola naturale e tostata, biscotti realizzati con le stesse mandorle, coppette di macedonia con succo fresco di arancia rossa di Sicilia Igp, merendine al limone di Siracusa, pomodorino di Pachino, schiacciatine pandittaino, salame Sant’Angelo di Brolo Igp, formaggio “Cosacavaddu” semistagionato e pistacchio di Bronte.
Il progetto, realizzato dall’assessorato regionale Agricoltura e Foreste con la collaborazione del comune di Avola, sarà presentato giovedì 26 novembre, nell’aula magna del liceo Gargallo, in via Sant’Orsola 12, alle 9,30.
“Si tratta di un progetto pilota – ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, Michele Cimino- estendibile ad altri prodotti e alle altre location dove c’è un potenziale consumo di snack. Questo nuovo modo di distribuzione, potrebbe portare risultati eccezionali in termini di conoscenza e diffusione delle nostre eccellenze alimentari.
Abbiamo iniziato con le scuole per far apprezzare ai ragazzi le nostre produzioni, con l’obiettivo di educarli a una alimentazione più sana che privilegia i nostri prodotti tipici.
Il distributore rimarrà nella scuola per tutto l’anno scolastico, tra qualche mese vedremo il risultato in termini di vendita e anche di gradimento di ciascun prodotto inserito nella macchina”.