Il latte d'asina, prezioso per le sue proprietà

Il latte d'asina Made in Italy riveste un'importanza fondamentale dal punto di vista medico e nutrizionale; esso è il più vicino come composizione a quello materno ed è assolutamente indispensabile nei casi di tolleranza zero verso i latti artificiali da parte dei neonati che per vari motivi non possono essere nutriti al seno materno. L'obiettivo abbracciato dalla Coldiretti, che pochi giorni fa ha promosso un incontro nella sede nazionale di Palazzo Rospigliosi, al quale hanno partecipato una cinquantina di produttori allevatori provenienti da tutta Italia, è quello di salvaguardare questo alimento prezioso e compiere il primo passo per la creazione di un consorzio di tutela dei produttori del latte d'asina.
Il successo dell'iniziativa ha confermato la necessità di creare un soggetto giuridico a tutela degli allevatori – produttori di latte d'asina per assicurare un'offerta adeguata ai circa 15.000 bambini che hanno assoluto bisogno del latte d'asina, secondo le cifre presentate dall'Associazione Italiana Pediatri.
La creazione di una rete di produttori con le dovute garanzie giuridiche ha anche l'obiettivo di produrre in maniera sempre più efficiente, abbassando così i prezzi al consumo del prezioso liquido.
Il latte d'asina costa in Italia tra i 10 e i 15 euro al litro e la necessità di contenere i costi di produzione ha rappresentato il punto centrale della giornata, nel corso delle quale si è anche sollevata la necessità che per il latte d'asina vengano previste agevolazioni alle famiglie disagiate da parte del Servizio Sanitario Nazionale (SSN).
La presenza nel latte d'asina di sostanze ad attività probiotica (che regolano la flora microbica intestinale), di fattori di rilascio ormonale, di anticorpi e di composti azotati ad azione antibatterica, rendono questo alimento molto utile anche nell'alimentazione delle persone anziane e debilitate mentre la ricchezza di lattosio ha un effetto positivo sull'assorbimento intestinale del calcio e può aiutare nella prevenzione e nella cura della osteoporosi degli adulti e a favorire la mineralizzazione delle ossa nei bambini. Già ai tempi dell'antica Roma, peraltro, il latte d'asina era conosciuto per le sue proprietà contro le malattie e l'invecchiamento della pelle tanto che uomini e donne di alto lignaggio erano soliti lavarsi nel latte d'asina (lac asininum) come usavano fare Cleopatra e Poppea consorte di Nerone. Riscoprendo l'impiego del latte d'asina come ingrediente cosmetico diverse aziende hanno creato linee di prodotti a base di latte d'asina da utilizzare su tutti i tipi di pelle come barriera naturale della cute ammorbidendola e idratandola.