I responsabili di ''Naturasì'' verificano la qualità del riso biologico Alce Nero

Domenica, 14 maggio i responsabili di dodici punti vendita Naturasì, quelli del nord-ovest d'Italia, terranno la loro annuale convention a Carisio, in provincia di Vercelli, al centro di un territorio dove vengono prodotti ottimi risi.
La giornata prevede proprio per questo, dopo una conferenza sulla nutrizione e la salute del bambino tenuta dal dott. Sergio Maria Francardo e il successivo pranzo che si terranno presso l'agriturismo "La Rana", una visita alla Tenuta Nebbione, dove i soci di Alce Nero Giorgio Tinarelli e Daniele Manzo illustreranno il loro lavoro.
In particolare gli ospiti conosceranno le fasi di coltivazione e di produzione dei risi biologici Alce Nero, dal Baldo all'Arborio, dal Ribe fino all'ottimo Nebbione. Quest'ultimo è una varietà che ha le sue radici nel lontano 1936, quando si iniziò a selezionare una particolare varietà di riso di grande interesse agronomico.
Oggi il risultato è una eccezionale varietà alle cui particolari caratteristiche organolettiche vengono aggiunti dodici mesi di invecchiamento: un lungo anno di riposo che permette ai chicchi di modificare naturalmente i contenuti di proteine, trasformare gli amidi, eliminare l'umidità, calare di peso, con un risultato straordinario che si apprezza poi in tavola.
I responsabili dei negozi Naturasì, che lo vendono nei loro negozi, avranno così modo di visitare, guidati dai produttori, l'azienda con i suoi 130 ettari di coltivazioni rigorosamente biologiche, nonché i diversi momenti di lavorazione e di stoccaggio del riso.
Un'occasione importante, dunque, per conoscere fino in fondo sia le qualità e i segreti di questo prodotto tipico vercellese, che la passione, l'esperienza e la competenza che stanno dietro ad ogni singola confezione che offre al consumatore tutta la garanzia di una tracciabilità completa.
I punti vendita NaturaSì sono evidenziati nel sito:
www.naturasì.it