Etichette uniformi in Europa per cibi e bevande

Etichette di cibi e bevande piu' chiare e uniformi in tutta Europa, e indicazioni sulle quantita' di valori nutrizionali giornalieri raccomandati. Questa e' l'idea della Ciaa, l'Associazione delle industrie alimentari e delle bevande europee, che propone di adottare uno schema comune di etichettatura in tutti i paesi membri. Jean Martin, presidente della Ciaa, ha indicato in una nota diffusa a Bruxelles, che l'iniziativa vuole ''prendere in considerazione anche i pareri delle associazioni dei consumatori per fornire maggiori informazioni ai compratori non attenti''. La proposta della Ciaa prevede una doppia etichetta: una sul fronte e l'altra sul retro delle confezioni. Nella parte frontale sara' riportato l'apporto calorico riferito alla porzione, mentre sul retro della confezione vi sara' l'elenco dei nutrienti (proteine, carboidrati, grassi, zuccheri, fibre) e l'indicazione della razione giornaliera raccomandata.
La novita' rispetto al passato, sarebbe l'adozione di una lista unica di nutrienti e di apporti nutrizionali raccomandati, in modo da uniformare le informazioni riportate sulle confezioni dei diversi cibi e bevande.