Convegno Internazionale a Bologna sull'etica cooperativistica

Conapi, Consorzio degli Apicoltori e Agricoltori-Bioligici Italiani, porta il suo contributo alla riflessione sul ruolo internazionale delle cooperative illustrando la sua collaborazione con otto cooperative latino-americane. Succederà il prossimo mercoledì 2 novembre a Bologna al convegno internazionale “Nel mondo per fruttare.
Etica cooperativa per un mercato senza frontiere”, promosso da Legacoop, Fondo Mutualistico Coopfond e Alleanza Cooperativa Internazionale nell'Aula Prodi di Piazza San Giovanni in Monte 2, a partire dalle ore 9,00.
Sarà una giornata di confronto fra esperienze concrete e reti esistenti di collaborazione tra realtà cooperative italiane e straniere. L’obiettivo è avviare una riflessione sul modello cooperativo che, attraverso la filosofia dello scambio equo, può e vuole andare nel mondo per fruttare e non per sfruttare.
Nel corso dei lavori, che prevedono fra gli altri gli interventi dei responsabili di cooperative italiane, statunitensi, palestinesi e latinoamericane, Hugo Valdes del consiglio di amministrazione di Conapi racconterà l’esperienza delle Cooperative Sin Fronteras. Le cooperative biologiche ed equosolidali più significative di Costa Rica, Nicaragua, Argentina, El Salvador, Brasile, Messico e Guatemala si sono messe infatti in rete, assieme a Conapi, per abbattere le frontiere e rivolgersi direttamente ai consumatori di tutto il mondo con prodotti di qualità.
Un’esperienza che coinvolge in modo consolidato otto organizzazioni di piccoli produttori, per una base sociale complessiva di migliaia di coltivatori ed apicoltori biologici ed equosolidali.
L’iniziativa sta sviluppando in questi mesi la commercializzazione dei suoi prodotti biologici ed equosolidali: dopo aver proposto al mercato del Costa Rica la pasta Libera Terra, sono stati messi in vendita nella grande distribuzione italiana caffè, miele, cioccolata e zucchero di canna integrale, tutti biologici.
Il valore aggiunto viene trattenuto nei paesi di origine, rendendo i piccoli produttori protagonisti del loro mercato.
“E’ il risultato di vent’anni di rapporti cooperativi fra nord e sud del mondo – spiegano Hugo Valdés e il presidente di Conapi Lucio Cavazzoni – e di fatto è il primo processo di internazionalizzazione cooperativa. Vogliamo costruire un rapporto che non sia solo di acquisto e commercializzazione, ma che si basi su una collaborazione reciproca, cooperativa e imprenditoriale, per affermare la soggettività economica e sociale dei produttori”.

Weblink: www.conapi.it

Comunicato stampa Conapi
Koiné Comunicazione