Conto alla rovescia per ''Identità Golose''

Dal 28 al 31 gennaio 2007 a Milano, in piazza Affari 6, – Palazzo Mezzanotte -"sale in cattedra la nuova cucina italiana".
Con questa frase viene annunciata la terza Edizione di "Identità Golose", un Congresso che pone Milano ai primi posti fra le città d'Italia in fatto di organizzazioni di eventi eno-gastronomici a carattere mondiale.
Identità Golose è stata ideata da Paolo Marchi che ne è anche il curatore.
La manifestazione è passata dai diciotto relatori del primo anno (2005) ai 56 del terzo, passando per i 40 della seconda edizione del gennaio 2006.
Questo è il dato più evidente della crescita di Identità Golose, di un evento che è solo una delle facce di un progetto molto più vasto per la valorizzazione e la promozione della Cucina Italiana.
Cinquantatre relatori perché sono tali e tanti i temi, che non possono essere ridotti a pochi momenti.
Lo sforzo degli organizzatori è di quelli che si definiscono importanti, perché hanno fortemente voluto evitare che "Identità Golose" sia solo una bella e importante passerella sulla quale far sfilare questo o quel cuoco senza una logica tra chi si alterna.
Si vuole parlare e discutere di cucina e di pasticceria, si desidera giungere alla sostanza e che chi ripartirà il 1° febbraio da Milano si senta più ricco, anche di dubbi. Non ha più senso fermarsi al lamento "perché le materie prime buone non ci sono più, perché il pesce non è più quello pescato libero e selvaggio, perché la pizza fa schifo, perché perché perché…"
Un congresso deve individuare dei temi e cercare di offrire analisi e risposte che non solo siano condivisibili da chi sta in platea ma che siano pure d’aiuto nella pratica quotidiana.

Weblink: www.identitagolose.it