Con Esconet nasce una rete per la conservazione dei semi

La rete creata per migliorare la conservazione dei semi vegetali europei ha aperto al pubblico il proprio sito Internet, con l'intento di far sapere che rappresenta una nuova "finestra sul mondo della conservazione del germoplasma in Europa".
Il progetto, denominato Ensconet (Rete europea per la conservazione del germoplasma) è finanziato nell'ambito dell'area tematica "Infrastrutture di ricerca" del Sesto programma quadro.
Il suo obiettivo è di moltiplicare gli sforzi di conservazione attraverso il miglioramento della qualità, del coordinamento e dell'integrazione delle attuali prassi, politiche e ricerche relative al settore.
Il sito web ha contribuito a realizzare uno spazio aperto alla comunità scientifica e agli appassionati per poter interagire attivamente.
Gli utenti sono invitati a esprimere il proprio parere, avanzare dubbi o dialogare fra loro.
Il progetto Ensconet è stato al centro dell'attualità già nel 2005, quando la collaborazione scientifica ha permesso di recuperare il Bromus bromoideus, una specie vegetale endemica del Belgio che si pensava fosse scomparsa in natura da oltre 70 anni.
Weblink: www.ensconet.com