A Neive, il 2° Convegno Internazionale
''Prima della Vendemmia''

Il borgo antico di Neive, incantevole centro della provincia di Cuneo, esprime e raffigura l’essenza più vera e intima del Piemonte e manifesta un così importante privilegio, proprio come vuole l’indole piemontese, senza clamore, con garbo e gran discrezione.
Il pregio che rende esclusivo questo grazioso borgo, placidamente adagiato su una collina a trecento metri d’altezza, è costituito dalla sua posizione straordinariamente felice, dove Roero, Monferrato e Langhe, tre gioielli piemontesi, s’incontrano, si scambiano gli umori e sembrano facciano a gara per sopravanzarsi in bellezza.
Il paesaggio circostante è, infatti, morbido e seducente, ed evidenzia un territorio che combina la dolcezza dei profili collinari con l’aggraziato movimento dei vigneti, che accosta il verde intenso delle macchie boschive con i variegati colori dei noccioleti, dei campi di cereali e delle coltivazioni d’alberi da frutto, che incorpora con equilibrata e armonica geometria piccoli centri abitati, gruppetti di case, vecchie cascine e solitari ciabot, antichi capanni sparsi nelle campagne.
Per questo motivo la Città di Neive, soprannominata “la terra dei quattro vini” – vale a dire del prestigioso Barbaresco, dell’elegante Moscato d’Asti, del verace Barbera e del più versatile Dolcetto d’Alba – è stato inserito nell’itinerario della Strada Romantica delle Langhe, un percorso che s’inoltra in un contesto ambientale d’eccezionale eleganza e bellezza, quello di uno dei comparti vinicoli più importante del nostro Paese, che vanta anche una ricca tradizione gastronomica, ben rappresentata da una ristorazione d’eccellente qualità ed elevata professionalità.
La parte alta e antica del Comune – che ha nel suo stemma rami di quercia e d’alloro, simboli di forza e di gioia – alla quale il ben conservato e lastricato centro storico, anticamente fortificato, conferisce un’aria vagamente aristocratica, trabocca di storia, d’eleganza, di cura e d’attenzione urbanistica, caratteristiche che hanno concorso al recente importante riconoscimento e alla certificazione di Neive, unico comune della provincia di Cuneo, tra “I Borghi più belli d’Italia” della guida ANCI 2005.
Questi importanti attestati, le numerose iniziative, la particolare operosità e la disponibilità degli Amministratori pubblici e di alcuni personaggi locali sono importanti fattori che contribuiscono a proiettare la cittadina di Neive nel ruolo di capofila nei programmi di sviluppo produttivo e turistico dell’intero comparto. In particolare il II Convegno Internazionale “Prima della Vendemmia” conferma questa vocazione e vuole essere un momento di confronto, uno strumento di approfondimento delle tematiche e delle strategie relative al mondo del vino, un mezzo per individuare elementi utili per dare slancio economico e un punto di riferimento per gli operatori del settore. Per questi motivi, sono stati invitati numerosi esperti nazionali ed internazionali che porteranno il loro contributo in termini di esperienza e professionalità mentre la presenza dei rappresentanti delle Istituzioni favorirà la creazione di quelle condizioni utili affinché gli spunti progettuali che scaturiranno dai dibattiti possano creare utili sinergie e vedere una via di concretizzazioni.

Info : neive@retnunitaria..piemonte.it