A Desana Festa del riso italiano di qualità

Da sabato 18 a lunedì 20 settembre si tiene a Desana in provincia di Vercelli la XIII “Festa del riso italiano di qualità”.
La rassegna, organizzata dall’Azienda Agricola Tenuta Castello in collaborazione con i Ristoranti della Tavolozza prevede appuntamenti che spaziano dalla cultura all’enogastronomia. Il parco del Castello si trasformerà in ribalta per occasioni di animazione, di degustazione e di specialità in vendita provenienti da tutta Italia e proposte direttamente dai produttori.
Nel parco si potranno degustare piatti a base di riso e si potrà visitare la riseria dell’Azienda agricola.
Per l’occasione si avrà modo di conoscere una produzione sarda particolare: lo zafferano di San Gavino Monreale, in provincia di Cagliari. La Sardigna, per merito di questo Comune, è la regione che produce il più alto quantitativo italiano di zafferano e il felice binomio riso-zafferano è apprezzato da tutti.
Il calendario degli avvenimenti prevede l’apertura della manifestazione con “Riso da ridere” ovvero giornalisti di fama ai fornelli e chef in giuria; domenica 19 l’esibizione del gruppo folk “ciar d’la Valara” di Trino Vercellese e la presentazione di libri che fanno parte della selezione dei “Libri da gustare 2004”. Nel pomeriggio goloso calendario di degustazioni e spettacoli per grandi e piccini.
Lunedì 20 settembre finale del terzo Concorso gastronomico internazionale “Riso non a caso”. Il parco per l’occasione si trasforma in una grande cucina all’aperto, dove gareggeranno gli allievi dei quindici Istituti alberghieri finalisti. Infine verranno premiati con l’Airone d’Argento giornalisti e chef che hanno contribuito alla divulgazione e alla promozione del riso italiano di qualità. I premiati saranno Cesare Pillon, Paola Budel e la rubrica del TG2 Eat Parade condotta da Bruno Gambacorta.
Seguirà un’altra premiazione da parte dell’Associazione culturale “Ca’ dj Amis, I Ristoranti della Tavolozza, dal titolo “Dire…terra” a personaggi che si sono particolarmente adoperati nella difesa e nella promozione delle migliori tradizioni culturali legate alla terra nei suoi valori intrinsechi, alle sue produzioni tipiche, alla ricca e variegata umanità agricola. I premiati saranno Antonio Tinarelli, Andreina De Tomassi e Beppe Rovera per la trasmissione Ambiente Italia.

Pietro Tibaldeschi