41.000 dollari per un tartufo!

Tanto è stato pagato un tartufo di un chilo e cinquanta grammi battuto all’asta nel castello di Grinzane Cavour, in un' accesa sfida che includeva, in collegamento satellitare, le città di New York e Mosca.
Il prezzo più alto mai pagato sinora per il pregiato “tartufo bianco d’Alba”.
Se lo è aggiudicato Max Giambelli, un ex ristoratore italiano di New York, noto per essere stato il primo ad aprire un Ristorante che porta ancora il suo nome nella capitale degli Stati Uniti.
Nella sala delle Maschere sono stati battuti 15 maxi-tartufi; sedi del collegamento satellitare sia il ristorante 'Four Season's di New York, sia il Bosco Bar, sito nella galleria Gum di Mosca.
Il governatore del Piemonte Enzo Ghigo ha fatto gli onori di casa, mentre la presentatrice Natasha Stefanenko ha avutoil ruolo di interprete-presentatrice per il suo Paese, la Russia.
A condurre l’asta, il giornalista-scrittore Davide Paolini.
L’asta si è svolta alla presenza di numerosi ospiti; fra questi: il ginnasta oro olimpico di Mosca, Igor Cassina, lo chef francese Alain Ducasse (premiato come “ambasciatore del tartufo bianco d'Alba”'), la ballerina e presentatrice Antonella Mosetti, il comico Raul Cremona, il presidente del premio Grinzane Cavour, Giuliano Soria e il designer automobilistico Giorgetto Giugiaro.
Per il tartufo più ambito andato all' asta c'e' stata una gara in contemporanea tra le tre piazze e una girandola di rilanci vertiginosi.
Il tartufo aveva un prezzo base di 19 mila dollari e fino a un certo punto gli ospiti italiani del castello di Grinzane Cavour hanno tenuto il passo con New York e Mosca, poi vi e' stato un testa a testa fra russi e americani. Quando ormai sembrava che un giovane e ricco moscovita ce l'avesse fatta, vi è stato l'ultimo rilancio di Giambelli che ha avuto la meglio sull’altro aspirante.
Al momento dell' assegnazione del maxitartufo da oltre un chilo erano presenti in sala anche il cercatore che l'ha trovato, Piero Cerutti, e il suo cane Rex, terrorizzato da luci e telecamere.
I ricavati dell' asta andranno: per Grinzane Cavour, alla Fondazione per la ricerca sul cancro di Candiolo (Torino), per New York a una Fondazione per anziani cuochi e per Mosca alla Fondazione Primakof, creata dall' ex primo ministro russo per assistere i bimbi di strada.

Pietro Tibaldeschi