Willamette Valley

Stati Uniti – Sudafrica – Willamette Valley Igp – Vino spumante di qualità (Reg. Ue) 2021/1164 del 12 luglio 2021 L’indicazione Geografica Protetta Willamette Valley Igp è riservata ai vini fermi (rossi, rosati e bianchi) e ai vini spumanti di qualità.

Vini rossi. I vini rossi Willamette Valley Igp si caratterizzano per il colore brillante, che varia dal rosso al granata, talvolta vicino al porpora intenso e al nero in base al luogo di produzione e all’annata. All’aroma presentano sentori di frutti rossi e neri freschi, al naso predominano caratteri floreali rossi, viola e di minerali. Il sapore e la trama al palato sono complessi e articolati con tannini a grana fine e un palato medio rotondo e vellutato, che conferisce una struttura elegante fornendo ottimi elementi per conferire al vino una buona capacità di invecchiamento.

Vini rosati. Il colore dei vini rosati «Willamette Valley», intenso e brillante, varia da un grigio rosa molto chiaro fino al granata pallido, e porta con sé sentori di fiori da bianchi a rossi (dal gelsomino alla rosa) e note di frutti freschi, dall’arancia sanguigna alle fragoline di bosco e ai lamponi, sia al naso che al palato; il sapore può essere anche salino e minerale, cremoso al palato, e può lasciare talvolta un tocco di zucchero residuo. La caratteristica spiccata acidità dei vini rosati della Willamette Valley IGP ne rende possibile l’invecchiamento in bottiglia per alcuni anni.

Vini bianchi. I vini bianchi Willamette Valley Igp hanno un’acidità accentuata, di colore brillante dal platino al giallo limone pallido e, se la vendemmia è tardiva o i vini sono maturati in botti di quercia, sono di colore da crema a oro. Essi trasmettono la stessa vivacità, o anche maggiore, dei frutti del Pinot noir, ma con diversi tipi di frutti e aromi che variano dagli agrumi, alla frutta a nocciolo (pesca, pera, ecc.) fino agli elementi floreali di fiori bianchi e fiori di frutteto; tutti vantano mineralità e salinità pronunciate (derivanti da pH, acidità e vivaci frutti acidi) al palato, con un nucleo di sapori fruttati freschi e puri, sostenuti dall’elevata acidità, che conferiscono persistenza e promettono longevità. Con l’invecchiamento, i vini presentano note di fiori secchi, marmellate di agrumi, miele e note minerali pronunciate.

Vini Spumanti. I vini spumanti di qualità della Willamette Valley sono vini sia bianchi che rosati, prodotti con Pinot noir, Chardonnay e in alcuni casi anche Pinot meunier. Presentano una spuma da fine a media, raffinata, con cordoni di bollicine perlacee, e aromi fruttati espressivi, puliti, dal taglio acido, sapori di frutta a nocciolo quasi matura e vivaci note agrumate.

Uvaggio. I vini Willamette Valley Igp rossi sono caratterizzati in prevalenza da Pinot noir, mentre i vini bianchi sono ottenuti da uve provenienti in prevalenza da Chardonnay, Pinot gris e Riesling, con le miscele spumanti Pinot noir/Chardonnay, costituiscono la maggior parte della produzione della Willamette Valley.

La zona di produzione del Willamette Valley Igp è situata nella parte nord-occidentale dell’Oregon ed è delimitata a nord dal fiume Columbia, a ovest dalla Catena costiera, a sud dei monti di Calapooya e a est dalla Catena delle Cascate e si estende per circa 5.200 miglia quadrate, in Oregon, negli Stati Uniti.

Fonte : Fondazione Qualivita