Varato il Codice Unico a tutela degli Utenti e Consumatori

La stratificazione di regole e norme sia nazionali sia comunitarie, ha indotto ad affrontare e risolvere semplificandole e definendole, le figure della filiera commerciale a partire dal produttore sino al consumatore.
A questo scopo, in data 28 ottobre 2004, il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministero delle Attività Produttive, ha varato il Codice Unico a tutela degli utenti e consumatori.
E'un testo che semplifica e coordina tutta la normativa in materia di tutela dei consumatori allineando così l’Italia alle normative europee.
Il Codice regola, tra l’altro:
– la corretta informazione all’utente e il suo diritto di recesso,
– la trasparenza del mercato,
– la correttezza della negoziazione, individuando e distinguendo le figure della intera filiera commerciale,
– l’accesso alla giustizia per il consumatore,
-la certificazione e gli standard di qualità.
Si è avuta attenzione nel rafforzare la tutela sulle televendite.
La scopo dichiarato del Codice è quello di assegnare piena sovranità al consumatore, come protagonista di una efficace economia di mercato.