Un batterio causa la stupidità

Secondo quanto riportato da Newsweek, i ricercatori della John Hopkins Medical School e dell'Università del Nebraska, negli Usa, hanno scoperto il batterio responsabile delle minori capacità intellettive di alcuni individui.

La causa della stupidità umana andrebbe ricercata nella presenza nell'organismo di un Virus chiamato ATCV – 1, simile al chlorovirus delle alghe e molto diffuso in natura: questo, renderebbe le persone meno reattive agli stimoli provenienti dall'esterno, causandone la relativa lentezza dei riflessi.

Dopo aver individuato il batterio casualmente, durante un esperimento condotto sulle infezioni di gola in individui sani, quest'ultimi sono stati sottoposti ad appositi test d'intelligenza che hanno evidenziato, nel 44% dei casi, un quoziente intellettivo più basso di 7 – 9 punti rispetto alla media.

La successiva inoculazione del virus in topolini da laboratorio, ha dato ulteriore conferma dell'esistenza di quello che i ricercatori hanno chiamato “Virus della stupidità”: meno interesse a nuovi giochi e ridotta capacità di orientamento dei roditori.

Il virologo Robert Yolken, principale autore dello studio, afferma che il batterio ATCV – 1 potrebbe inoltre danneggiare la memoria ed altre funzioni intellettive.