Siete giovani e con delle idee? L’Europa vi sfida!

Sentirsi europei anche nella ricerca aiuta a crescere.
Entro il 25 febbraio , se avete un’età compresa tra i 14 ei 21 anni , siete curiosi, avete inventiva , partecipate al concorso "I giovani e le scienze": è un’occasione unica, da non perdere.
E’ il più importante e prestigioso concorso della Commissione europea.
I candidati devono presentare studi o progetti originali e innovativi in qualsiasi materia e/o campo scientifico (scienze della terra, chimica, fisica, medicina, biologia, ambiente, energia, informatica, etc.).
Entro la scadenza, si deve inviare alla Fast(Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche), un elaborato di non più di dieci pagine dattiloscritte e una pagina di sintesi in inglese, integrati se si vuole, da foto, grafici, illustrazioni.
La Fast ( www.Fast.mi.it ) gestisce da diversi anni la selezione italiana di questo concorso.
“Chi sostiene che non c’è ricerca in Europa e che non ci sono incentivi e premi da noi per la ricerca , “ spiega Alberto Pieri, segretario generale della Fast, Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, ” non tiene conto delle grandi opportunità varate dalla Commissione europea che ci sono in termini di premi, incentivi e concorsi per i giovani tra i 14 e i 21 anni , scienziati in erba, curiosi e inventivi concorso I giovani e le scienze, iniziativa Science generation, borse di studio, etc.).
E’ prioritario da parte della Commissione europea dare valore alla risorsa umana ecco il perché di questo fondamentale concorso dell’Unione europea.
I giovani e le scienze a cui tutte le scuole e università sono invitate ad aderire.
Crea nuove occasioni per gli studenti di scuole e università che fin da giovani vogliano avvicinarsi alla ricerca; dà loro stimoli, fondi; offre viaggi studio; dà soddisfazione a chi ha curiosità e spazio di agire a chi ha fantasia e inventiva. E’ da qui che si inizia : dando fiducia e strumenti di crescita e confronto alle generazioni future” sottolinea ancora Alberto Pieri. "Crediamo in loro e proprio per questo facciamo parte e promuoviamo la conoscenza di questo network europeo e internazionale di concorsi per i giovani”.
Il concorso dell’Unione europea "I giovani e le scienze" è giunto alla Sua 17° edizione con risultati interessanti : gli scienziati in erba in Europa ci sono, le loro ricerche e invenzioni sono di qualità, tanto che alcuni dopo il concorso hanno anche brevettato la ricerca e /o si sono messi in proprio con nuove iniziative imprenditoriali, o hanno venduto la loro invenzione ad aziende e/o proseguito in università a sviluppare il tema di interesse con dottorati specifici.
” I giovani sono la nostra risorsa”, dice Adolfo Colombo, presidente di Fast “ e finché ci saranno giovani curiosi e inventivi , a seguire vengono anche i risultati. Lo vediamo nel concreto in questo concorso, dai profili freschi di questi ragazzi, dalla loro voglia di fare, dai risultati che ottengono dopo avervi partecipato. Li seguiamo per anni, rimane con loro un legame stretto”.
I premi? Cospicui.
Sino a sei studenti italiani possono partecipare alla selezione finale europea che si terrà a Mosca dal 17 al 24 settembre 2005 e possono vincere 5000 euro cadauno. Il concorso dell'Unione europea per giovani scienziati (European Union Contest for Young Scientists ) è una manifestazione annuale che coinvolge i migliori talenti delle scuole superiori e delle università, promuove la cooperazione e gli interscambi tra gli studenti, mira a divulgare la dimensione europea della ricerca.
Per la selezione italiana in palio ci sono tre premi in denaro rispettivamente di mille euro di cui uno relativo alle scienze della vita e alle biotecnologie dell’iniziativa Science generation della Commissione europea , un riconoscimento per il miglior progetto nel settore ambiente dato dalla Fondazione Lombardia per l’ambiente , un premio per il miglior progetto in qualsiasi settore dato dalla Fast; la possibilità di partecipare, del tutto spesati, per i ragazzi con le ricerche e i progetti più significativi a soggiorni e relativi viaggi-studio e quattro concorsi correlati quest’anno in Malesia, a Stoccolma, in Svizzera e a Indianapolis negli Stati Uniti con relativi cospicui premi anche in danaro. Inoltre Mtchannel , televisione satellitare che realizza programmi scientifici di qualità come La macchina del Tempo realizza per il progetto più comunicativo in premio un video professionale , Intel , azienda leader nel settore informatico mette in palio per lavori e studi innovativi di tecnologie informatiche un personal computer con processore di ultima generazione e a un insegnante un notebook;
Il mensile Quark, da sempre attento ai giovani, offre abbonamenti gratuiti ai partecipanti.
Milano per due giorni nel 2005 inoltre sarà la capitale dei giovani geni italiani in Europa : in data 10-12 aprile in p.Le Morandi 2 presso la Fast, Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, si svolgerà la cerimonia di consegna dei premi e la manifestazione conclusiva relativa alla selezione italiana del Concorso europeo I giovani e le scienze, con la mostra, aperta al pubblico degli stand allestiti dai ragazzi di scuole e università di tutta Italia con le loro invenzioni, prototipi e ricerche.
“Nelle edizioni precedenti, tra i finalisti” dice Alberto Pieri,” vi erano progetti interessanti che riguardavano:
la realizzazione di una tastiera di computer per disabili,
la scoperta che dalla bile animale si può estrarre acido glicolico per le creme di bellezza,
una nuova tecnica di conservazione del kiwi,
un innovativo sistema di colorazione dei tessuti,
dei prototipi di banchi e sedie scolastiche ergonomiche,
Questi sono solo alcuni esempi e dimostrano che c’è una gioventù intelligente: la nuova Europa della ricerca.
E’ emozionante vedere come i ragazzi realizzino prototipi, studi e approfondimenti, i loro stand con un entusiasmo concreto fatto di impegno, autonomia, energia vitale e positività”.
Per informazioni sul bando 2005 e per adesioni alla manifestazione del 10-12 aprile 2005, contattare la Fast, sito Internet www.Fast.mi.it.

Fonte:www.fast.mi.it