Si inaugura a Cuneo il 1° Festival della Montagna

Verrà inaugurato venerdì 4 novembre 2005 alle 17.00 presso la Provincia di Cuneo (Corso Dante, 41 – Cuneo) il primo Festival della Montagna, un’iniziativa organizzata e promossa dall’Amministrazione Provinciale di Cuneo e dall’A.T.L. del Cuneese grazie al contributo della Fondazione CRC. Il Festival, che propone un ricco programma di convegni, mostre, momenti folkloristici e testimonianze e che coinvolgerà diverse località cuneesi, non è stato pensato soltanto come un momento di promozione delle bellezze montane, ma anche e soprattutto come un evento volto a coniugare la politica con le manifestazioni folkloristiche e lo spettacolo, le ipotesi di gestione economica e sviluppo della montagna con l’enogastronomia, il turismo e lo sport . E questo perché si avverte il battito di una montagna che vive, che desidera crescere con un volto nuovo, che pensa ad una qualità di servizi, un’occupazione, una vita quotidiana migliore di quella attuale. Venerdì 4 novembre, il Festival della Montagna, si aprirà con le mostre tematiche Montagne con le fotografie di Davide Dutto, Tracce con le collezioni di maschere rituali e antichi oggetti della tradizione alpina a cura di Domenico Catalano, Merletti a cura di Pouientés d’Oc e con la partecipazione delle merlettaie dell’associazione. Seguiranno musica, balli e tradizioni della Valle Vermenagna con il Gruppo Culturale I Balarin di Barme, la proiezione del film documentario Marghé Marghìer – Viaggio tra i Margari del Sud Piemonte diretto da Sandro Gastinelli e l’Esposizione di Campane a cura dell’A.Re.Ma. Le mostre saranno aperte fino alle 22.30 e dalle 10.00 alle 19.30 nei due giorni successivi. La giornata di sabato 5 proporrà al mattino il tema Le Valli Alpine tra Sacro e Profano (con gli interventi di Gianni Aimar e della prof.ssa Tersilia Gatto Chanu) e proseguirà nel pomeriggio con il convegno Via Alpina – L’Escursionismo per la Valorizzazione del Territorio al quale parteciperanno tra gli altri Raffaele Costa, Presidente della Provincia di Cuneo, Bruna Sibille, Assessore Regionale alla Montagna, Silvano Dovetta, Assessore Provinciale alla Montagna, e Guido Brignone, Senatore e Consigliere Provinciale. Seguirà il concerto del Gruppo Corale La Baita della sezione CAI di Cuneo.La mattina di domenica 6 novembre sarà dedicata al convegno I GAL e la Valorizzazione delle Tipicità Locali con la partecipazione di numerosi Gruppi di Azione Locale provenienti dall’Italia, dalla Grecia, dalla Spagna e dalla Francia. Nel pomeriggio saranno presentati il Monviso Backcountry Race 2006 e il libro Filosofia della Montagna di Francesco Tomatis. Si esibirà inoltre il Gruppo Folkloristico La Cucardo di Sampeyre con musica e balli dell’alta Valle Varaita.Nelle settimane successive il Festival della Montagna lascerà la sede dell’Amministrazione Provinciale e diventerà itinerante. Sabato 12 novembre a partire dalle ore 9.00 la Sala Conferenze del Comune di Mondovì (Corso Statuto, 15) ospiterà il convegno dal titolo Oroblu: acqua la grande risorsa. Quale futuro possibile per l’economia della montagna, che vedrà il saluto di Mercedes Bresso, Presidente della Regione Piemonte, Silvano Dovetta, Assessore Provinciale alla Montagna, Aldo Rabbia, Sindaco di Mondovì, Gianni Vercellotti, Presidente dell’A.T.L. del Cuneese. Sabato 19 novembre il Festival si sposterà presso l’Antico Palazzo Comunale di Saluzzo (Salita al Castello – ore 9.00) per il convegno Presidio, Servizi, Economia: come finanziare la montagna con il saluto di Mons. Giusepe Guerrini, Vescovo della Diocesi di Saluzzo, Paolo Allemano, Sindaco di Saluzzo, e Gianni Vercellotti.

Info : ufficio.montagna@provincia.cuneo.it – info@cuneoholiday.com – info@mariobois.it