Prosciutto di Modena: un prodotto di nicchia di grande pregio

Giorgia Vitali, presidente del Consorzio del Prosciutto di Modena sa che il prosciutto del suo Consorzio ha le caratteristiche uniche e distintive di un prodotto di nicchia della salumeria tutelata, l’unico Prosciutto crudo Dop con una stagionatura minima di 14 mesi che gli
conferisce quell’aroma tipico e inconfondibile, oltre ad essere il protagonista di inediti abbinamenti con frutta, verdure e pesce,
Il Consorzio del Prosciutto di Modena raggruppa 10 produttori, ha sempre avuto una costante attenzione al prodotto, tanto da modificare qualche anno fa il Disciplinare di produzione in senso restrittivo per migliorare ancora di più il già alto livello qualitativo. La prima modifica ha riguardato la ricetta, solo cosce di suino e sale, senza l’aggiunta di spezie; l’aroma è dato dalla prolungata stagionatura. La seconda
modifica ha stabilito una stagionatura minima di 14 mesi, la più lunga tra tutti i prosciutti Dop italiani. La materia prima utilizzata per la sua produzione è ottenuta esclusivamente da suini di origine italiana, nati e allevati in dieci regioni d’Italia centro-settentrionale.

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa Consorzio Prosciutto di Modena – Augusto Cosimi – cosimi@isitsalumi.it
02 8925901 – 335 7271526