Pimentón de la Vera

Spagna – ll Pimentón de la Vera Dop è la paprica ottenuta dai peperoni della varietà del gruppo delle Ocales, (Jaranda, Jariza e Jeromín) e della varietà Bola, appartenenti alle specie botaniche Capsicum annum L. e Capsicum longum L..

La zona di produzione del Pimentón de la Vera Dop ricade nei comuni di La Vera, Campo Arañuelo, Valle del Ambroz e Valle del Alagón, nella parte nord della provincia di Cáceres, nella comunità autonoma di Extremadura.

I semenzai vengono allestiti nei mesi che vanno da febbraio ad aprile, per poi trapiantare le piantine nei mesi tra maggio e giugno. I frutti destinati alla macinazione devono essere completamente rossi, maturi ed indenni da attacchi parassitari. Dopo la raccolta, che viene effettuata manualmente, i frutti vengono fatti essiccare con fumo di rovere o quercia per una durata di circa 10 – 15 giorni. I peperoni essiccati, che prendeno il nome di cáscara, vengono trasportati ai mulini per essere macinati. Questo tradizionale processo di macinazione prevede che vengano passati attraverso le piedras de transmitir. La polvere così ottenuta, a cui talvolta viene aggiunto olio vegetale in minima parte, viene infine confezionata ed etichettata.

Il Pimentón de la Vera Dop ha un colore rosso brillante, un sapore intenso, penetrante con note di affumicato. Solitamente, in base al sapore, la paprica viene classificata in tre tipologie: Dolce, ottenuta dalla varietà Bola, Agrodolce, ottenuta dalle varietà Jaranda e Jariza oppure Piccante, ottenuta dalle varietà Jeromín, Jariza e Jaranda.

La pianta da cui si ottiene il Pimentón de la Vera Dop è originaria dell’America Centrale e Meridionale. Fu portata in Spagna da Cristoforo Colombo al ritorno dal suo terzo viaggio, per utilizzarlo come spezia in sostituzione del pepe che si importava dall’Oriente. La coltivazione del peperone nella zona di produzione risale al XVI secolo, mentre il processo di lavorazione per l’ottenimento della paprica iniziò solo un secolo più tardi.

Il Pimentón de la Vera Dop viene conservato in luoghi asciutti e arieggiati. Il prodotto si consuma come condimento in tanti tipi di pietanze. Si abbina molto bene con i funghi, uova, carne e frattaglie, frutti di mare, pasta e riso, oltre che per condire creme e passati a base di verdure. Viene anche utilizzato come ingrediente per preparare gustosi biscotti.

Il prodotto è commercializzato nella sola tipologia Pimentón de la Vera Dop, nelle varianti Dolce, Agrodolce o Piccante. è generalmente immesso in commercio in confezioni metalliche che ne garantiscono un ottimo grado di conservazione, di peso variabile da 70 e 175 gr, se destinate ad uso domestico; da 380 gr, 800 gr, 2,65 kg. e 5,4 kg se destinate alla ristorazione. È tuttavia possibile trovarlo confezionato anche in buste da 1000, 500, 250 e 100 gr o in sacchi da 5, 19, 15 e 25 kg.

L’ottima qualità del Pimentón de la Vera Dop è dovuta ai metodi di lavorazione tradizionali utilizzati per la sua produzione, quali l’essiccazione a fumo artigianale e la macinazione effettuata in mulini di pietra di smeriglio.

Fonte: Qualivita