Nasce ''Vintur'', la Carta europea dell'Enoturismo

A Frascati, il 6, 7 e 8 maggio, in occasione del secondo Congresso Internazionale delle Città e Regioni del Vino si stileranno i principi generali per la creazione di "Vintur", la Carta europea dell'Enoturismo a cui seguirà un Vademecum più specifico che conterrà indicazioni, suggerimenti e consigli a tutti i soggetti interessati all'iniziativa enoturistica e che dovranno essere rispettati se si vuole, ad esempio, divenire una Strada del Vino Europea. Il presidente del Censis servizi, Fabio Taiti coordinatore del comitato tecnico Vintur, ha suggerito di individuare poche regole di base per salvaguardare un buon livello di qualità ovunque dando, però, a tutte le strade del vino già esistenti la possibilità di crescere divenendo “strada del vino europea”, affinché possano prendere parte al processo di sviluppo e miglioramento seguendo le indicazioni e i consigli stabiliti dal comitato tecnico di valutazione.
“L’idea successiva è quella di realizzare un dossier sull'enoturismo europeo ­ dice Paolo Benvenuti, direttore delle Città del Vino e, nello specifico il concept di una Strada del Vino Europea di qualità da presentare alla Commissione europea perché prenda in considerazione l’ipotesi di una direttiva comunitaria”.

Pietro Tibaldeschi