Nasce Simpess in difesa della salute

Finalmente entra in campo la medicina con una nuova Associazione nata con un ambizioso obiettivo: preservare la salute.
Presentata nei giorni scorsi a Roma, la Simpess (Società italiana di medicina delle persone sane e della salute) riceverà il battesimo ufficiale nei giorni 11 e 12 giugno a Spoleto.
La parola d’ordine di questi medici è una: prevenzione!
Questo avverrà, applicando in maniera integrata tutte le conoscenze e le tecniche a disposizione e promuovendo la cultura dello star bene.
La collaborazione dei cittadini potrebbe avvenire se attuassero almeno tre principi salutistici rappresentati da semplici regole: diminuire di peso controllando i centimetri del girovita, praticare un po’ di movimento, camminando una volta al giorno per almeno cinque volte alla settimana e mangiare frutta e verdura cinque volte al giorno, perché sono efficacissimi antiossidanti naturali .
Fra le prime azioni che la Simpess si è proposta vi è quella di ridurre la mortalità cardiovascolare entro il 2012 ed effettuare un monitoraggio di controllo della pressione arteriosa nella popolazione.
Studi recenti indicano che alla base di queste malattie vi è la “sindrome metabolica”.
Coloro che ne soffrono ha il 90% di probabilità di sviluppare queste malattie. Per accertarsi se si è malati di questa sindrome basta che, con l’aiuto del proprio medico curante, si controllino cinque parametri, quali la circonferenza addominale (che non deve superare gli 88 cm. nelle donne e i 102 negli uomini), la glicemia (che può arrivare al massimo a 130), i trigliceridi, la pressione arteriosa (che deve essere compresa tra gli 85 e i 130) e l’HDL, il colesterolo cosiddetto “buono” (non sotto i 35-4°). Se tre su cinque di questi valori sono alterati, allora si è affetti da sindrome metabolica.
Una sindrome da cui si può guarire, correggendo il regime alimentare come sopra indicato e facendo movimento.
Sempre di questi giorni si ha anche notizia che la Regione Lombardia mette in campo una campagna di prevenzione contro i chili di troppo, anche perché una persona su tre è soprappeso.
Dal 14 giugno un camper attrezzato ad ambulatorio mobile effettuerà una campagna itinerante denominata “Io peso la salute” che coinvolgerà un centinaio di medici specialisti e toccherà inizialmente sette città della regione: a Milano sino al 17 giugno, poi a Monza, Pavia, Bergamo, Como, Varese e Brescia dove giungerà a metà luglio.