Mangiacinema: a Salsomaggiore la Festa

Capitale del gusto, da mercoledì 28 settembre 2016 con la kermesse del Cibo d'autore e del Cinema goloso

SALSOMAGGIORE (Parma) – Il gelato Pop-Rock all’azoto liquido di Corrado Sanelli, il vino di Dante del Castello di Contignaco, la Focaccia e i dolci della Duchessa di Claudio Gatti, il piatto Mangiacinema dello chef Edoardo Craviari, la pizza Mangiacinema 2016 di Luca Cattani, il vino di Guareschi delle Cantine Bergamaschi, il gelato artistico di Giuliano Curati al liquore di Maria Luigia e al vino antico, la pizza alta di Salsomaggiore della Porchetta e dell’Incontro, la pasta fatta in casa del Colore del Grano, il Parmigiano Reggiano firmato Iemmi, Butteri, Lanfredini, gli elisir del Liquorificio Colombo, le merende dolci e salate della Casa del Pane di Silvano Zalaffi, i tortelli d’oca di Graziano Besenzi, i pisarei di Oscar Basini. In tre parole? Made in Salso. Gli artisti del gusto di Mangiacinema (da mercoledì 28 settembre a mercoledì 5 ottobre) offriranno le loro specialità ai turisti e al pubblico del Festival più goloso d'Italia: dove sarà dolce (e piacevole) scoprire l'impressionante (e insospettabile) ricchezza di sapori e colori di Salsomaggiore Terme.

In compagnia di prestigiose guest star selezionate: lo chef Spigaroli con il suo piatto stellato “Maccarone, m’hai provocato… e il suo culatello, lo chef pasticciere Montalto con le sue incredibili delizie, il Parmigiano bio di Persegona, lo chef Daniele Persegani de "La prova del cuoco" con un piatto a sorpresa, il cotto affumicato di Branchi (miglior produttore italiano di prosciutto cotto per Gambero Rosso), Amadei con il suo lambrusco e la sua malvasia (sul podio delle classifiche di Vinitaly), il Dolce Amaro con grani antichi della Nuova Pasticceria Lady, le birre italiane più premiate al mondo (Birrificio del Ducato), i salumi bio di Nero di Parma di Brianti, le bollicine del Trentino firmate Salizzoni, gli extravergini L’Albero d’Argento di Coppini.

#guardagustagodi
Tra gli ospiti più attesi a Mangiacinema: Elio Pandolfi, Enrico Vanzina, Mogol, Andy Luotto, Leo Ortolani
Mogol è l'ospite d'onore
Premi Mangiacinema a Vanzina e Pandolfi
Tra i più attesi, Luotto, Ortolani, Persegani, Visintin e Leonardo Lucarelli

SALSOMAGGIORE (Parma) – A Mangiacinema gli artisti dello spettacolo mangiano insieme al pubblico e gli artisti del gusto fanno spettacolo. Ecco la ricetta del Festival creato e diretto dal giornalista Gianluigi Negri.

Si comincia mercoledì con l'incontro "Il cinema popolare dei Vanzina: quarant'anni di storie italiane" alle Terme e, la sera, al cinema Odeon, con la festa di apertura "Io me te magno!": Premio Mangiacinema – Creatore di sogni a Enrico Vanzina, presentazione del capolavoro di suo papà (Steno) "Un americano a Roma" e tantissimi assaggi gratuiti per il pubblico. Sabato 1 ottobre Premio Mangiacinema a Elio Pandolfi e mercoledì 5 ottobre gran chiusura con Mogol.

Il cast di questa terza edizione (dedicata a Alberto Sordi) è composto da Enrico Vaime, Andy Luotto, Massimo Spigaroli, Daniele Persegani, Leo Ortolani, Lorenzo Baraldi, Gianna Gissi, Valerio Massimo Visintin, Leonardo Lucarelli, Steve Della Casa, Francesco Barilli, Guido Conti, Carla They, Francesco Busani, Caterina Taricano, Claudio De Pasqualis, Giovanni Chiapponi, Alessandra Azimonti, Gianpaolo Bigoli, Paolo Coppini, Davide Gentile, Alex Basini (I Masa), Fabrizio Piscopo, Stefano Giani, Giangilberto Monti, Ezio Guaitamacchi, Brunella Boschetti, Danilo Angé, Filippo Guaitamacchi, Vito, Mé, Pék e Barba, Claudio Sanfilippo, Marco Pesatori, Fausto Taiten Guareschi.

Con l’amichevole partecipazione di Sandro Piovani, Michele Brambilla, Franco Dassisti, Luca Ponzi, Roberto S. Tanzi, Andrea Plazzi, Enzo Gentile.

L'Autore della manifestazione è Gianluigi Negri, giornalista professionista e critico cinematografico, è l’ideatore di Mangia come scrivi, l'unica rassegna italiana che ha messo a tavola 360 scrittori e 120 artisti in 10 anni. È organizzatore di eventi, rassegne, mostre e concerti. Ha lavorato per Fiere Parma, realizzando una grande mostra celebrativa su “Star Trek” ed il Festival “Elvis, il Re è vivo”. E’ stato redattore di “Gazzetta di Parma”, quotidiano con il quale collabora da 20 anni e di cui è critico cinematografico. Vanta 15 anni di esperienze radiofoniche (Radio 12, Radio Inn e Radio 24). È stato per anni critico del quotidiano “Libertà” ed ha curato rubriche di cinema e spettacolo per Buongiorno.it, “Il giornale di Reggio”, “Mantova Chiama Garda”. Ha scritto (con il collega Roberto S. Tanzi) i libri “Cyber Movies”, “Culti non colti” e “Natale al cinema” (Falsopiano). Al Teatro Magnani di Fidenza, a novembre 2016, debutterà il suo nuovo format: Mangiamusica.

nella foto: Gianluigi Negri, giornalista professionista e critico cinematografico, è l’ideatore di Mangia come scrivi, l'unica rassegna italiana che ha messo a tavola 360 scrittori e 120 artisti in 10 anni. È organizzatore di eventi, rassegne, mostre e concerti. Ha lavorato per Fiere Parma, realizzando una grande mostra celebrativa su “Star Trek” ed il Festival “Elvis, il Re è vivo”. E’ stato redattore di “Gazzetta di Parma”, quotidiano con il quale collabora da 20 anni e di cui è critico cinematografico. Vanta 15 anni di esperienze radiofoniche (Radio 12, Radio Inn e Radio 24). È stato per anni critico del quotidiano “Libertà” ed ha curato rubriche di cinema e spettacolo per Buongiorno.it, “Il giornale di Reggio”, “Mantova Chiama Garda”. Ha scritto (con il collega Roberto S. Tanzi) i libri “Cyber Movies”, “Culti non colti” e “Natale al cinema” (Falsopiano).
Al Teatro Magnani di Fidenza, a novembre 2016, debutterà il suo nuovo format: Mangiamusica.