La Regione Liguria soddisfatta di ''Slow Fish'' 2009

I temi del Salone del pesce e della pesca sostenibile nell’ agenda
di tante iniziative sul territorio per avvicinarsi all’edizione 2011

GENOVA. Claudio Burlando, presidente Regione Liguria, intervenendo all’ultima giornata di Slow Fish ha affermato:
«Questa quarta edizione ha rappresentato, con il grande successo ottenuto, il lancio definitivo di Slow Fish, e ha segnato, fra l’altro, anche il battesimo del nuovo padiglione B della Fiera di Genova, progettato da Jean Nouvel. In particolare, Slow Fish ha incrociato il lavoro della Regione Liguria di questi anni nel campo della sostenibilità ambientale e dei nuovi modelli di sviluppo. Fra questi il sostegno ai settori della pesca e dell’agricoltura per aiutare i pescatori e produttori locali, cioè coloro che difendono il nostro territorio, il mare e la terra, cioè gli interessi della nostra comunità. Bisogna mettere al centro della nostra attenzione l’uomo, il lavoro e l’ ambiente. Tutelare la piccola pesca attraverso vari interventi, ultimo il nuovo porto peschereccio Imperia Oneglia, vuol dire anche difendere la nostra storia, la nostra identità.
Credo- ha aggiunto Burlando- che vi siano tutti i presupposti per continuare a dare centralità a questo impegno e lavorare per tenere alta l’attenzione su questi temi, attraverso eventi e iniziative in diverse località territorio ligure anche nel biennio che ci separa dalla prossima edizione di Slow Fish, nel 2011».