La “baguette” patrimonio immateriale dell’umanità

La baguette, prodotto simbolo della quotidianità francese è stata oggi, 30 novembre 2022, dichiarata patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco.

Ogni giorno, 12 milioni di consumatori francesi entrano in panetteria per comprarla e ogni anno escono dalle panetterie più di sei miliardi di baguette.

“E’ un riconoscimento per la comunità degli artigiani fornai e pasticceri – ha commentato il presidente della Confederazione nazionale della panetteria-pasticceria francese, Dominique Anract -. La baguette è farina, acqua, sale, lievito e il saper fare dell’artigiano”.

La baguette, immortalata da film e pubblicità, è comunque un prodotto relativamente recente, apparso all’inizio del XX secolo a Parigi.

La scelta di presentare la candidatura della baguette era stata fatta nel 2021 dalla Francia, che l’aveva preferita ai tetti di zinco di Parigi e a un festival del vino del Giura. Questo riconoscimento è particolarmente importante date le minacce a questo know-how, come l’industrializzazione e il calo del numero delle imprese, soprattutto nelle comunità rurali. Nel 1970 in Francia i panifici artigianali erano circa 55mila (un forno ogni 790 abitanti) contro i 35mila di oggi (uno ogni 2mila abitanti). Sono cioè scomparsi in media circa 400 panifici all’anno negli ultimi cinquant’anni.

Il presidente Emmanuel Macron aveva dato il suo appoggio alla candidatura descrivendo la baguette come “250 grammi di magia e perfezione”.

Eccovi la Ricette:

Ingredienti : 500 g di farina, 330 ml di acqua (33 cl), 10 g di sale, 5 g di lievito di birra secco o 15 g di lievito di birra fresco, olio d’oliva

Procedimento:

Metti l’acqua in una ciotola e aggiungi il lievito. Mescolae un po’ finché non si sarà sciolto e aggiungi la farina. Mescola il sale. Mescola gli ingredienti fino a formare una pasta . Quando non riesci a lavorare l’impasto nella ciotola, spostalo sul bancone della cucina.
Metti un po’ di farina sul piano di lavoro e impasta l’impasto con le mani per circa 5 minuti fino ad ottenere un impasto liscio.
Lascia riposare l’impasto. Metti un filo d’olio nella ciotola, adagia l’impasto all’interno e coprilo con una pellicola da cucina. Aspetta, circa due ore o finché non raddoppi le sue dimensioni. Il posto migliore per conservare l’impasto è all’interno del forno.
Metti l’impasto nel marmo e stendilo con le mani. Dividi l’impasto in 4 parti uguali. Avvolgi ogni parte su se stessa. Ora schiaccia ogni parte e guarda l’avvolgimento. Sigillalo con le mani e fallo sciogliere un po’ per dargli la forma di una baguette. Prei le punte e lascialo sulla teglia sopra la carta da forno. Piega la carta in modo che le barre mantengano la forma.
Lascia riposare il pane. Copri la teglia con pellicola trasparente e un canovaccio e lascia riposare per 30 o 45 minuti.
Preriscalda il forno a 250 gradi con calore superiore e inferiore e senza ventola. Lascia scaldare la teglia all’interno e inserisci un recipiente dove metterai dell’acqua.
Taglia il pane. Fai tre tagli decisi in ogni baguette lungo la lunghezza usando una lama affilata o un coltello.
Metti le baguette nel forno. Nella teglia che hai posto alla base del forno aggiungi un bicchiere di acqua calda. Cuoci per dieci minuti e rimuovie il contenitore con acqua. Cuoci per 10 minuti o fino a quando le baguette sono dorate.
Lasciale raffreddare su una gratella.