In visita a Roma Markos Kyprianou

In visita ufficiale a Roma il 13 e 14 novembre 2006 il Commissario europeo MARKOS KYPRIANOU, responsabile per la Salute e la tutela dei consumatori.
Sono previsti incontri istituzionali
con il Ministro per le politiche europee e il Commercio internazionale EMMA BONINO, con il Ministro per lo Sviluppo economico PIER LUIGI BERSANI,
con il Presidente del Consiglio ROMANO PRODI, con il Sottosegretario alla Salute GIAMPAOLO PATTA e con il Ministro per le politiche agricole, alimentari e forestali PAOLO DE CASTRO.
Al centro dell'incontro tra il Ministro Bersani e il Commissario Kyprianou, la politica per promuovere gli interessi dei consumatori, anche riguardo ai servizi di interesse economico generale e al rafforzamento della tutela giurisdizionale.
Al termine dell’incontro con il Ministro Bersani, presso il Ministero per lo Sviluppo economico ( via Molise, 2)il Ministro Bersani ed il Commissario Kyprianou terranno una
conferenza stampa congiunta lunedì 13 novembre alle ore 16.00.

E' da rilevare che Markos Kyprianou, commissario Ue responsabile per la salute e la tutela dei consumatori a Bruxelles lo scorso 9 novembre 2006, , ha pubblicamente elogiato i vertici aziendali di alcune grandi imprese del settore alimentare e della distribuzione per gli impegni assunti nella lotta contro l'obesità nell'ambito della piattaforma d'azione europea per l'alimentazione.
Nove società produttrici di bibite analcooliche appartenenti all'UNESDA (Union of Europe Confederation of Soft Drinks Association), si sono impegnate a non produrre pubblicità rivolte ai bambini di età inferiore a dodici anni; McDonald ha deciso di introdurre informazioni nutrizionali sulle confezioni dei suoi prodotti in tutta Europa; Unilever modificherà la composizione di alcuni prodotti, e Kraft si è impegnata a non effettuare azioni pubblicitarie rivolte ai bambini per i prodotti che non rispondono a corretti standard nutrizionali.
Markos Kyprianou, commissario europeo responsabile per la salute e la tutela dei consumatori, ha infatti reso noti i vertici aziendali di alcune grandi imprese del settore alimentare e della distribuzione per gli impegni assunti nella lotta contro l'obesità nell'ambito della piattaforma d'azione europea per l'alimentazione, l'attività fisica e la salute.
"Questi impegni – ha dichiarato Kyprianou – costituiscono dei buoni esempi di misure concrete e verificabili adottate dall'industria per lottare contro l'obesità e il sovrappeso.
La piattaforma europea comincia a dare i suoi risultati. Desidero perciò congratularmi con le imprese che si sono impegnate, incoraggiarle a proseguire i loro sforzi e invitare le altre a seguire il loro esempio, o a fare ancora meglio. Soltanto lavorando insieme possiamo sperare di frenare e iniziare a invertire il corso dell'epidemia di obesità che dilaga in Europa".
In particolare, la piattaforma d'azione europea per l'alimentazione, l'attività fisica e la salute riunisce i principali rappresentanti dell'industria alimentare, delle ONG, delle associazioni dei medici e delle associazioni per la difesa dei consumatori, che accettano di assumere impegni vincolanti, ma volontari, volti a contrastare e invertire le tendenze attuali in materia di obesità.