In Svizzera lo scorso anno ogni persona ha mangiato 23,2 chilogrammi di formaggio

La pandemia, lo abbiamo sperimentato su noi stessi, ci ha spinti a mangiare un poco più del solito. Anche di formaggio, come raccontano i Produttori svizzeri di latte (PSL). Nel 2021 il consumo di formaggio in Svizzera è stato di 23,2 chili a persona, con un lieve incremento di 100 grammi (+0,4%) rispetto al 2020.

In cifre assolute, nel 2021 la popolazione svizzera (circa 8,8 milioni abitanti) ha consumato complessivamente circa 203’896 tonnellate di formaggio indigeno o straniero, ossia oltre 1’089 tonnellate in più (+0,5%) rispetto all’anno precedente.

Vanno forte le varietà regionali ma reggono sempre bene i formaggi tradizionali a pasta semidura, in particolare quelli della Svizzera romanda (Tête de Moine Aop, Vacherin Fribourgeois Aop, Raclette du Valais Aop e il formaggio da raclette svizzero). Da ultimo, il 57,4% del formaggio fresco acquistato nella Confederazione era di origine nazionale.

Fonte: tv.svizzera.it