In Gran Bretagna un riso OGM con vitamina A

Scienziati britannici hanno creato un riso geneticamente modificato, Golden Rice, che potrebbe combattere le deficienze di vitamina A.
Questa deficienza e' causa di cecita' per circa mezzo milione di bambini nel mondo, dice l'Oms.
Gli scienziati dell'equipe Gb del gigante svizzero del biotech Syngenta hanno creato un chicco di riso che ha una quantita' di beta-carotene superiore di 20 volte rispetto a quello naturale.
Il beta-carotene viene trasformato in vitamina A dall'organismo umano.
Scienza e politica dimostrano comunque atteggiamenti contrapposti. Da un lato il Governo britannico ha recentemente deliberato di non produrre materie prime alimentari OGM e dall'altro la scienza attesta l'efficacia degli organismi geneticamente modificati per curare malattie dettate dalla povertà.
Tuttociò causa alle persone, cosiddette "comuni" grande incertezza sugli OGM. Sono utili o dannosi?
Contribuiranno a sfamare e a ridurre malattie in futuro, oppure causeranno danni di cui pagheremo le conseguenze per aver osato manipolare la natura?
Si spera che in un futuro relativamente prossimo gli studiosi riescano a far chiarezza su questo spinoso problema degli OGM.