Il Barolo dell'annata 2001 si presenta

Il Sottosegretario al Ministero delle politiche agricole e forestali Teresio Delfino partecipa Domenica 5 giugno 2005 alle ore 10,30 a Barolo alla Manifestazione per la presentazione ufficiale dell’annata 2001 del Barolo.
“Il Vigneto Italia – dichiara Delfino – è una tra le maggiori risorse economiche, culturali e sociali del Paese”.
“E’ un settore in crescita – conclude il Sottosegretario – sia sul mercato interno che su quello internazionale, che riesce a coniugare la qualità con le specificità territoriali e culturali”.
Il valore della nostra produzione vinicola, che garantisce le denominazioni d’origine, è stato ulteriormente rafforzato dal recente disegno di legge di riforma della L.164, cosiddetto “Disegno Legge Delfino”, riguardante la tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini”.
Alla presentazione dell' annata Barolo 2001 di Domenica 5 giugno 2005 dalle ore 10,30 presso l’ Enoteca Regionale del Barolo con sede nelle prestigiose Cantine Marchionali del Castello Comunale Falletti saranno anche presenti il Presidente Nazionale Confcommercio Sergio Billè in qualità di Testimonial dell' annata, gli insigniti all' Ordine Dinastico del Barolo Alberto Sposini Condirettore del TG5, Federico Quaranta e Nicola Prudente conduttori di Decanter su Rai Radio2 ed Harald Bremer e l' Assessore all' Agricoltura della Regione Piemonte Mino Taricco.
La Festa del Barolo è un'occasione importante – sottolinea l' Assessore Regione Piemonte all' Agricoltura Mino Taricco – oltre che per festeggiare e promuovere un grande vino, anche per ribadire e riaffermare le qualità, la cultura e la storia di un territorio. Impegno, tenacia e radici solide sono i tratti caratteristici di questa terra e degli uomini che l'hanno accudita preservata e valorizzata. La dedica dell'annata a Sergio Billè lega, in un filo ideale, l'impegno degli uomini e i frutti della terra " .