I vini dell'Alto Adige ospiti nella Reggia di Colorno a Parma

Lunedì, 18 aprile, i Vini dell'Alto Adige hanno scelto come prima meta per il loro tour promozionale 2005, la Reggia di Colorno nel Parmense.
Il mercato italiano resta in primo piano nelle strategie e negli obiettivi dei produttori vinicoli altoatesini, che si sono appena lasciati alle spalle una fase di evoluzione e di sostanziale successo di immagine.
Il loro intento è di mantenere, consolidare ed espandere la fama e i risultati già acquisiti negli ultimi anni attraverso un’incisiva campagna di comunicazione e di marketing che anche nel 2005 intende proporre eventi promozionali di grande impatto mediatico, mirati alla stampa, agli operatori del settore e agli enoappassionati.
Il tour promozionale dei Vini Alto Adige iniziato due anni fa, dopo aver toccato le maggiori città del Nord e del Sud Italia inizia il 2005 con la sua tappa d’esordio nel Parmense, nel cuore della “Food Valley” italiana, in una location sfarzosa all’altezza dell’aristocratica produzione enologica altoatesina.
Partiti per un “nobile destino”, i vini altoatesini faranno sosta in un luogo che letteralmente “gronda nobiltà”.
Al prestigioso evento, organizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommeliers e con l’Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana, partecipano 33 aziende vitivinicole altoatesine in rappresentanza di cantine produttori, cantine private e piccoli vignaioli. Il programma della giornata prevede un Wine Tasting aperto al pubblico munito di invito dalle ore 15.00 alle ore 20.00 e due seminari-degustazione curati dal “gastronauta” Davide Paolini, esperto conoscitore e cultore dei prodotti agroalimentari del nostro Paese che promuove e divulga attraverso pubblicazioni, articoli e programmi radiofonici.
I due seminari curati da Paolini saranno il clou di questo straordinario evento dedicato al gusto, dal momento che i fuoriclasse dell’enologia altoatesina avranno come partner i gioielli più esclusivi e famosi della produzione agroalimentare locale e italiana: “Regali Tentazioni” vedrà gli eleganti rossi dell’Alto Adige abbinati ai re dei salumi, il Culatello di Zibello Dop e il Prosciutto di Parma Dop; “Principesche Seduzioni” accosterà agli aromatici bianchi altoatesini alla superstar dei formaggi, il Parmigiano Reggiano Dop, nelle sue diverse tipologie di stagionatura.
Succulente e affascinanti alchimie gusto-olfattive andranno in scena alla Reggia di Colorno: i Vini Alto Adige e i prodotti simbolo della più alta tradizione alimentare italiana hanno più d’una affinità per celebrare in grande un regale e principesco matrimonio dei sensi.
Forte identità territoriale, congeniale retroterra agro-geoambientale, una tradizione che mantiene viva la cultura della qualità, sapienza e passione degli uomini loro artefici e un bouquet di profumi e sapori raffinato.
I rossi e i bianchi altoatesini e i prodotti dell’artigianato gastronomico del Parmense sono unici e inimitabili, autentici capolavori che hanno una storia, una tipicità da raccontare. Nella terra di Giuseppe Verdi i Vini Alto Adige continuano la loro marcia trionfale alla conquista degli amanti del bere bene promettendo veri piaceri da intenditori, forti della tipicità, della modernità, dell’eccellenza e del fascino di una produzione enologica che non ha eguali.