Un weekend “balsamico” a Modena

Da un tour operator milanese specializzato nella vacanza attiva, un’irresistibile proposta per il weekend del 21 e 22 maggio.
Viaggio in Emilia, tra gastronomia, arte e natura, sulle orme di antiche signorie e alla scoperta di come nasce il nettare ambrato, vale a dire "l'aceto balsamico tradizionale di Modena".
Poche, preziosissime gocce e qualsiasi pietanza, dal salato al dolce, viene straordinariamente trasformata, esaltata nel gusto. E’ il “miracolo culinario” di uno dei più grandi vanti agroalimentari italiani.
Il vero nettare, quello originale tutelato dal consorzio e richiestissimo sulle tavole di mezzo mondo, invecchia 25 lunghi anni in storiche acetaie ricavate nei sottotetti. Qui è coccolato dalle mani esperte di mastri acetai, che vigilano sul loro tesoro in soffitta e provvedono a trasferirlo, via via che evapora e si riduce, di botte in botticella.
Dosi, tempi e legni diversi per ogni fase decidono il successo di questo oro ambrato.
In "Tour Stage" conduce, novità assoluta della primavera 2005, nella culla dell’aceto Balsamico Tradizionale, in quella terra d’Emilia prodiga, oltre che di leccornie, di antiche vestigia e di dolci paesaggi: – Spilamberto, per visitare il Museo del Balsamico Tradizionale e un’acetaia ducale,
– la degustazione della famosa torta Barozzi in pasticceria ed infine
– una golosa cena rigorosamente a base di Balsamico.
Informazioni: In Tour Stage, via De Amicis 59, Milano, tel. 02/89404154, www.Scenarionline.it e info@scenarionline.it.