Genova ha presentato alla stampa la 2° edizione di ''Slow Fish 2005''

Dall'11 al 13 novembre e' in programma Slow Fish la manifestazione ideata da Slow Food indirizzata al mondo del pesce e della pesca sostenibile.
La rassegna e' stata presentata nella mattinata di martedì, 25 ottobre a Genova.
Ufficialmente sara' la seconda edizione della rassegna, nata in via sperimentale lo scorso anno. Di fatto sara' il primo importante appuntamento di un progetto che vede il capoluogo ligure candidato a diventare capitale della sostenibilita' ambientale legata alla gastronomia.
"Abbiamo deciso di apportare il nostro sostegno a Slow Fish – ha esordito Claudio Burlando, Presidente della Regione Liguria – anche se questo è un momento difficile per la finanza pubblica…"
"Il nostro sforzo è immaginare la Liguria come un grande museo, che non solo conservi i beni ambientali e culturali ma metta insieme anche la capacità di attirare visitatori e lo sviluppo economico.
Difendere le comunità della pesca dalle multinazionali è una garanzia per il nostro futuro", ha concluso Burlando.
"Il mio sogno –ha proseguito Carlo Petrini, Presidente di Slow Food – è che Slow Fish diventi il punto di riferimento internazionale per le tematiche della pesca. A Genova si incontreranno per discutere e scambiare esperienze i rappresentanti di ben 52 comunità legate al mondo della pesca… Slow Fish assumerà una centralità planetaria nella discussione sulla pesca sostenibile, di mare, di fiume e di laguna”.
Il presidente della Fiera di Genova Franco Gattorno si è dichiarato orgoglioso di promuovere questa iniziativa perché "è una occasione unica per creare professionalità e competenze".
Alessandro Repetto, presidente della Provincia di Genova ha sottolineato come Slow Fish metta in risalto il rapporto fra ambiente, produzione e consumo, il valore dell’educazione e soprattutto la riscoperta dell’economia del mare come unica materia prima. Il saluto del sindaco di Genova è stato portato dall’assessore allo sviluppo economico Mario Margini, per il quale "il recupero del mare e delle sue attività è l’elemento fondamentale per il rilancio economico, turistico e industriale della Liguria".
Paolo Odone, presidente della Camera di Commercio di Genova ha sottolineato come la città stia offrendo un autunno eccezionale ai genovesi e ai turisti con il festival della scienza, la mostra sui macchiaioli e Slow Fish.
Infine, Augusto Gamalero della Fondazione Carige si è detto convinto che Slow Fish "serva a far conoscere ai giovani il passato, le tradizioni, i borghi marinari".