“Flos Olei” ovvero la Guida ai migliori oli extravergine del mondo

Flos Olei 2010 é l’unica Guida dedicata ai migliori extravergine di tutto il mondo. Si tratta della prima edizione che vede Marco Oreggia, universalmente riconosciuto come uno dei massimi esperti nel campo dell’extravergine, nella duplice veste di curatore ed editore. “Ma un’opera come questa – puntualizza Oreggia – non può che essere il frutto di un grande lavoro di squadra: con al mio fianco Laura Marinelli, a sua volta curatore, e un panel di esperti assaggiatori che ci ha sostenuto in un impegno durato diversi mesi, abbiamo degustato migliaia di campioni provenienti da ogni angolo del mondo”. La caratteristica principale di Flos Olei, infatti, è quella di essere l’unica pubblicazione che punta i propri riflettori sulla produzione olivicola di tutti e cinque i continenti, scegliendo il meglio (flos, in latino, significa appunto fiore) di ogni singolo paese produttore. Saranno ben 40 le nazioni presenti in Guida, per un totale di 625 oli. Ogni paese sarà preceduto da un’introduzione che ne illustrerà il panorama storico, culturale e produttivo. A Italia e Spagna, ovviamente, spetta la parte del leone e, non a caso, saranno le uniche contraddistinte da una suddivisione regionale. Ma grande spazio anche agli altri paesi, da quelli ormai da tempo inseriti nel gotha della produzione mondiale, come Croazia, Portogallo, Slovenia, Marocco, Sudafrica, Australia e Cile, alle new entry che destano certamente curiosità come Cina, Giappone e Brasile. Lo scopo di Flos Olei è proprio quello di mettere in evidenza quelle etichette che, qualsiasi sia la loro provenienza, si sono distinte per la loro qualità. “Una qualità senza confini – prosegue Oreggia – che accomuna tutti i produttori presenti in Guida, facendo sì che non si sentano tra loro concorrenti quanto piuttosto portabandiera dell’eccellenza dell’olio extravergine che, in quanto tale, merita l’attenzione e l’apprezzamento dei consumatori”. Va da sé che i due appuntamenti di Roma e Milano sono molto attesi da tutti coloro che gravitano attorno al mondo dell’extravergine: dai produttori ai tecnici, dai distributori agli importatori, tutti riconoscono la fondamentale importanza di un’opera che, per completezza e cura, non teme confronti. “Ma il nostro obiettivo principale – conclude Laura Marinelli – rimangono ovviamente i consumatori di tutto il mondo: non a caso l’edizione esce direttamente in doppia lingua, italiano e inglese. È a loro che sono affidate le sorti di un comparto, quello olivicolo, che richiede sforzi e passione e che non sempre è adeguatamente ripagato dall’attenzione di chi acquista. Noi ci auguriamo che un’opera come Flos Olei 2010 possa aiutare a comprendere meglio un prodotto che, oltre a essere ricco di storia e di cultura, risulta fondamentale in una sana e corretta alimentazione”.