Českobudějovické pivo

Birra chiara dal caratteristico profumo conferito dal malto chiaro e dal luppolo aromatico di Žatec, dal carattere amaro delicato e poco pronunciato, dal sapore di malto, conferito dalla differenza tra il grado di fermentazione percepito e ottenibile e resa frizzante dalla sola presenza di anidride carbonica naturale prodotta dalla fermentazione.

Una volta versata in un bicchiere, la birra rivela un colore giallo dorato tipico e un colletto di schiuma cremoso e omogeneo. L’elevato tenore in polifenoli conferito dal luppolo fine e aromatico di Žatec fa sì che tutti i tipi di «Českobudějovické pivo» siano bevande gradevoli e molto apprezzate.

Si possono distinguere cinque diversi tipi di «Českobudějovické pivo» con forti caratteristiche comuni.

Lager chiara

Grado alcolometrico volumico (% vol.): 4,6-5,3

Estratto originale di mosto (%): 11,4-12,3

Amaro (IBU): 20-24

Colore (EBC): 9-13

Profumo: intensità da media a forte, odore caratteristico di luppolo fine e aromatico di Žatec.

Gusto: amaro di intensità da moderata a media, carattere da leggermente ruvido a mediamente ruvido, pienezza di gusto da media a forte con retrogusto leggermente dolciastro e corpo pronunciato.

Lager Krausen chiara

Grado alcolometrico volumico (% vol.): 4,6-5,3

Estratto originale di mosto (%): 11,4-12,3

Amaro (IBU): 20-24

Colore (EBC): 9-13

Profumo: intensità da media a forte, odore caratteristico di luppolo fine e aromatico di Žatec.

Gusto: amaro di intensità da moderata a media, carattere da leggermente ruvido a mediamente ruvido, pienezza di gusto da media a forte con retrogusto leggermente dolciastro e corpo pronunciato.

Birra chiara normale

Grado alcolometrico volumico (% vol.): 3,5-4,5

Estratto originale di mosto (%): 9,5-10,1

Amaro(IBU): 18-21

Colore (EBC): 8-12

Profumo: intensità da media a forte, odore caratteristico di luppolo fine e aromatico di Žatec.

Gusto: amaro di intensità da moderata a media, carattere leggermente ruvido, pienezza di gusto media con retrogusto leggermente dolciastro e corpo pronunciato.

Birra speciale

Grado alcolometrico volumico (% vol.): 7,4-8,2

Estratto originale di mosto (%): 16,0-17,0

Amaro(IBU): 24-28

Colore (EBC): 11-17

Profumo: intensità da media a forte, odore caratteristico di luppolo fine e aromatico di Žatec.

Gusto: amaro di intensità da moderata a media, carattere da leggermente ruvido a mediamente ruvido, pienezza di gusto da forte a molto forte con retrogusto leggermente dolciastro e corpo pronunciato.

Birra analcolica

Grado alcolometrico volumico (% vol.): 0,2-0,5

Estratto originale di mosto (%): 3-4

Amaro(IBU): 22-26

Colore (EBC): 5-7

Profumo: intensità media, odore caratteristico di luppolo fine e aromatico di Žatec che ricorda leggermente il luppolo fermentato.

Gusto: intensità di amaro media, carattere leggermente ruvido, pienezza di gusto leggera, corpo pronunciato con un leggero sapore di mosto.

Le materie prime principali utilizzate per la produzione della «Českobudějovické pivo» sono acqua, malto e luppolo; vengono usati lieviti a bassa fermentazione prodotti nel birrificio. Tutte le principali materie prime sono originarie delle zone geografiche definite e rispondono alle caratteristiche specificate nel disciplinare.

5.   Zona geografica:

Il luogo di produzione, lavorazione e preparazione del prodotto coincide con il territorio geografico nel quale è possibile attingere acqua dal lago sotterraneo del bacino di České Budějovice.

La zona di coltura del luppolo di Žatec corrisponde alla regione di Žatec delimitata dal territorio catastale dei comuni del distretto di Chomutov, Kladno, Louny, Plzeň-sever, Rakovník e Rokycany.

La zona di coltura dell’orzo da birra si trova in Moravia.

5.1.   Prova dell’origine:

La birra è prodotta a České Budějovice fin dal 1265, anno di fondazione della città, ed ha sempre portato il nome del suo luogo di origine.

La denominazione «Českobudějovické pivo» ha raggiunto una fama tale da essere iscritta nel 1967 come «Českobudějovické pivo/Budweiser Bier/Bière de Budweis/Budweis Beer» nel registro delle denominazioni d’origine della WIPO (Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale) con il numero 49, sulla base della registrazione nazionale. Parallelamente, questa denominazione è stata protetta mediante un accordo bilaterale concluso con il Portogallo.

Per garantire la tracciabilità del prodotto, l’organismo di controllo competente iscrive le registrazioni dei produttori associati all’identificazione geografica nel suo registro degli enti ispezionati; detto registro contiene le informazioni relative al produttore, alla data di inizio della produzione, ai risultati delle ispezioni, ai provvedimenti adottati, ecc. L’organismo di controllo effettua ispezioni per verificare che i produttori che utilizzano l’indicazione geografica rispettino le condizioni fissate nel disciplinare.

5.2.   Metodo di ottenimento:

Tutte le fasi della produzione, della trasformazione delle materie prime e della preparazione della «Českobudějovické pivo» avvengono esclusivamente all’interno della zona geografica delimitata.

Il mosto destinato alla fabbricazione della «Českobudějovické pivo» è prodotto esclusivamente con il metodo per decozione a due tempere, con filtraggio aperto del mosto e bollitura a pressione atmosferica.

Per l’inoculo è utilizzato un ceppo di lieviti a bassa fermentazione, che in passato è stato selezionato e che attualmente è prodotto e conservato nel birrificio. La fermentazione avviene in tini cilindroconici verticali a temperatura controllata (da 6 a 11 °C) ed è seguita da una fase di maturazione (tecnologia a due fasi) che si svolge esclusivamente in tini orizzontali. Il periodo di maturazione risponde ai principi che disciplinano la fermentazione secondaria prolungata che si effettua a una temperatura non superiore a 3 °C. Dopo la fermentazione secondaria la birra viene filtrata e confezionata per il consumo finale o per il trasporto.

Il processo produttivo e le apparecchiature utilizzate per la produzione di questa birra sono il risultato dell’esperienza professionale e dell’abilità pratica di generazioni di birrai e sono stati poi perfezionati alla luce delle moderne conoscenze nel campo della birrificazione. La produzione, inizialmente privilegio di singoli artigiani, è poi continuata nei birrifici: questo processo ha portato alla costituzione dell’associazione dei produttori di birra di České Budějovice e all’istituzione delle birrerie di České Budějovice. Questa tradizione si è mantenuta fino ad oggi.

5.3.   Legame:

Grazie alla sua popolarità e alla qualità costante nel corso degli anni, la «Českobudějovické pivo» si è imposta sui mercati esteri e se ne registra la presenza in oltre 50 paesi del mondo anche in epoca recente. La sua fama l’ha collocata tra le principali marche di birra a livello mondiale.

Le caratteristiche sensoriali della «Českobudějovické pivo» sono dovute principalmente alla composizione minerale dell’acqua della fonte locale, cui si aggiunge l’influenza combinata delle materie prime utilizzate, del ceppo di lieviti prodotto nel birrificio, della forma dei recipienti usati nel corso del processo produttivo e della durata delle principali operazioni di produzione.

La fabbricazione della «Českobudějovické pivo» è parte essenziale della vita della città di České Budějovice. La maggior parte delle enciclopedie ceche e straniere associano la città di České Budějovice alla produzione di questa birra.

Per i consumatori la tradizione è uno degli standard qualitativi più importanti: essa offre un valore aggiunto certo ed è garanzia di qualità. Le caratteristiche specifiche della birra prodotta nella zona sono determinate in larga misura dall’origine della Českě Budějovice nell’omonima città.

Da sempre i consumatori associano České Budějovice alla produzione di buona birra, con caratteristiche sensoriali distinte da quelle delle birre prodotte in altre zone.

Českobudějovické pivo

Fonte: https://eur-lex.europa.eu/legal-content