E' in corso a Genova, la 2° Edizione
di ''Slow Fish''

A Genova è in corso, dal 4 giugno la seconda Edizione di Slow Fish, il Salone del pesce sostenibile che si terrà sino al 7 giugno nell'ambito di "Sapore di Mare", la grande rassegna sul mondo ittico.
Slow Food da anni svolge un ruolo fondamentale finalizzato alla cultura e alla promozione dei prodotti enogastronomici di qualità con un'attenzione particolare agli equilibri ambientali e sociali.
L'evento coniuga l'approfondimento e il dibattito sui problemi che affliggono l'ecosistema marino a momenti enogastronomici, offrendo un ricchissimo programma di convegni, degustazioni, laboratori del gusto rivolti ad operatori e consumatori.
Protagionista, il pesce, l'alimento principe delle gastronomie regionali d'Italia, una materia prima che si presta ad una grande varietà di preparazioni culinarie e di abbinamenti con il vino.
Per questo accanto a Slow fish non possono mancare le grandi realtà vitivinicole italiane; una di queste è l'Alto Adige, presente con una trentina di produttori in rappresentanza di cantine sociali, cantine private e piccoli vignaioli per offrire in degustazione al pubblico le loro migliori etichette in uno stand allestito con banchi d'assaggio e desk informativo nella zona atrio all'ingresso del grande Mercato del Pesce.
I vini dell'Alto Adige primeggiano per l'ampia gamma di bianchi e rossi e la sua molteplice complessità gusto-olfattivo: Pinot bianco, Sauvignon, MullerThurgau, Sylvaner, Riesling, Kerner, Spumanti metodo classico a base Chardonnay che si sposano in modo ideale con i piatti di pesce, alcuni dei quali non disdegnano l'accostamento a certe tipologie di rosso secondo i nuovi dettami del gusto.

Cesare Tibaldeschi