Crescono in Italia i gruppi di acquisto

Cresce in Italia la spesa dei GAS, i gruppi di acquisto solidale

Si allarga a macchia d'olio il fenomeno della spesa di gruppo. Lo scorso anno sono infatti aumentati del 30% i gruppi di acquisto formati da condomini, colleghi, parenti o gruppi di amici che decidono di fare la spesa insieme per ottenere condizioni vantaggiose, ma soprattutto per garantire la qualità degli acquisti.

E' quanto emerge dal rapporto Coldiretti/Agri2000 sulle abitudini alimentari degli italiani. Nel 2009 ci sono stati ben 600 gruppi d'acquisto solidale (Gas) strutturati, rispetto ai 460 dell'anno precedente.

La Lombardia, con 160 Gas – segnala la Coldiretti – è la regione in cui il fenomeno è più diffuso. Seguono Toscana, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna. In realtà, accanto a queste realtà che hanno di una vera e propria struttura organizzativa, si contano – sottolinea la Coldiretti – decine di migliaia di iniziative spontanee che 'nascono' e 'muoiono' in continuazione nei palazzi, nei posti di lavoro, nei centri sportivi e ricreativi sulla base di semplici accordi verbali.

In particolare nelle grandi città i consumatori cercano in questo modo di accedere ai canali distributivi più vantaggiosi, dai mercati all'ingrosso a quelli degli agricoltori di campagna amica, fino direttamente nelle aziende. Nel caso di 'campagna amica' le modalità di acquisto variano notevolmente e vanno dalla consegna a domicilio 'all'adozione' in gruppo di interi animali fino alla raccolta personale del prodotto in campagna sull'albero o negli orti.

E' infatti in crescita – precisa la Coldiretti – il fenomeno del pick your own (raccolta diretta in azienda da parte del consumatore), che coinvolge 110 aziende contro le 80 del 2008.