Controllo straordinario sulla contraffazione dell'olio

Il Ministro De Castro ha convocato nei giorni scorsi il comitato di coordinamento tra i vari organismi di controllo, previsto dall’articolo 5 del decreto ministeriale 44/03 di riorganizzazione dell’Icrf e costituito oltre che dallo stesso Icrf, da Guardia di Finanza, Carabinieri Politiche Agricole, Corpo Forestale dello Stato, Carabinieri Nas, Polizia di Stato, Agenzia delle Dogane e Agea, per dar luogo all’avvio di un programma straordinario di controllo con la messa in atto di azioni coordinate e congiunte.
Il programma sarà svolto nelle varie regioni produttrici di olio come Puglia, Sicilia, Calabria, Toscana e Umbria, nei porti d'ingresso dei prodotti oleari nonchè nei vari centri di produzione, lavorazione, commercializzazione degli oli, un cospicuo numero di ispettori appartenenti ai vari organismi di controllo.
"Questo programma – ha dichiarato il Ministro – ha come obiettivo la tutela della qualità delle produzioni olearie nazionali e dell’intero settore produttivo.
L’azione straordinaria svolta dall’Icrf in concorso con altri organismi di costituirà una nuova testimonianza di come solo attraverso azioni sinergiche, nelle quali ogni organismo apporta la propria specifica professionalità, sia possibile conseguire positivi risultati nella lotta alle frodi nel campo agroalimentare".