Con la luteina salvi la vista

Un’indagine rivela che nel Vecchio Continente si crede nell’azione protettiva della dieta per la salute degli occhi ma non si conosce la luteina, il carotenoide antiossidante presente nella verdura a foglia verde. Si può salvare la vista con la dieta?
A quanto pare gli europei ne sono convinti, in particolare gli italiani e gli spagnoli: secondo un’indagine di Synovate, condotta in 5 Paesi, realizzata in collaborazione con Kemin Health, il 72% degli italiani e il 75% degli spagnoli crede che la dieta svolga un ruolo importante nella conservazione della buona salute degli occhi.
La percentuale è inferiore negli altri Paesi, come Regno Unito, Germania e Francia, dove è di circa il 55%. Eppure quando si tratta di elencare i nutrienti salvavista, la situazione è ancora confusa.
Solo un piccola parte della popolazione conosce infatti la luteina, l’antiossidante contenuto nella verdura a foglia verde che, secondo gli studi, difende la retina dalle radiazioni solari nocive e può ridurre la progressione di malattie dell’occhio come cataratta e degenerazione maculare senile. Infatti solo il 9,6% degli italiani, il 7,8% dei francesi e il 5,4% degli spagnoli ha sentito parlare di questo antiossidante.
La situazione è migliore per inglesi e tedeschi, dove la luteina è conosciuta da circa il 25% della popolazione. La luteina è un antiossidante della famiglia dei carotenoidi, che si trova nella frutta e nella verdura a foglia verde, come spinaci e cavoli. È il componente principale del pigmento maculare ed è l’unico carotenoide presente nella macula.
Gli studi suggeriscono che questa sostanza possa avere un effetto antiossidante, riducendo il danno ossidativo delle cellule.
I pigmenti maculari agiscono da filtro, impedendo alle radiazioni nocive (la “luce blu”) di raggiungere e danneggiare il tessuto sensibile della retina, come fosse una sorta di occhiale da sole naturale. Sono stati svolti diversi studi riguardanti l’azione della luteina sulla salute dell’occhio.
Una parte degli studi riguarda la Degenerazione Maculare Senile, malattia che colpisce soprattutto gli anziani e che comporta un deterioramento della visione, tanto da essere la prima causa di cecità nei Paesi Occidentali.
Dallo studio di Joanne Seddon della Harvard University è emerso che le persone che consumavano 6 milligrammi di luteina (corrispettivo di circa una porzione abbondante di spinaci) al giorno hanno registrato una riduzione del 57% di rischio di sviluppare questa malattia rispetto alle persone che ne consumavano 0,5 milligrammi al giorno. Lo studio L.a.s.t. (Lutein Antioxidant Supplementation Trial), pubblicato di recente, ha evidenziato che la luteina può migliorare i sintomi nei pazienti che già soffrono di Degenerazione Maculare Senile Secca (detta anche Dms Atrofica).
Le verdure più ricche di luteina sono gli spinaci e i cavoli. Infatti una ciotola di cavoli cotti contiene 33,8 milligrammi di luteina (una ciotola di cavoli crudi, 22,1 milligrammi) mentre una ciotola di spinaci cotti ne contiene 15 milligrammi (crudi, 6,7 milligrammi). Se con la dieta non è possibile ottenere i quantitativi di luteina consigliati, in farmacia esistono degli integratori alimentari contenenti questo antiossidante.
A questo proposito, il 36% degli intervistati italiani ha dichiarato che utilizzerebbe integratori per la salute degli occhi, così come il 45% degli inglesi e degli spagnoli, il 36% dei tedeschi, il 24 % dei francesi.
La Kemin Health ha promosso il centro di informazioni ed invierà gratuitamente a casa un opuscolo sulla Degenerazione Maculare Senile, schede sulla luteina, nomi degli integratori attualmente in commercio in Italia. Kemin Health fa parte di Kemin, un’azienda presente in 60 paesi, con sede centrale a Des Moines Iowa, Usa. Kemin Health produce Floraglo Lutein, l’unica luteina cristallina utilizzata nel mondo nell’integrazione alimentare.
Per chi volesse saperne di più è possibile contattare il Lutein Information Bureau al
numero verde 800-904535.
Informazioni sono anche reperibili sul sito internet:

Weblink:www.luteininfo.com