Austria

L’AUSTRIA E’ LA PATRIA INDISCUSSA DELLA PASTICCERIA: LA TORTA SACHER, LO STRUDEL, IL CROISSANT, IL KARPFEN NE RAPPRESENTANO IL PROFILO DISTINTIVO AL PUNTO CHE IN FRANCIA VI SONO NEGOZI CHE VENDONO QUESTI DOLCI DENOMINATI “VIENNOISERIES”.

LA CUCINA AUSTRIACA NON SI LIMITA ALLA PASTICCERIA: E’ UNACUCINA RAFFINATA, MOLTO VARIA, PERCHE’ SI E’ ARRICCHITA SIN DAL MEDIOEVO DEI CONTATTI AVUTI CON LE POPOLAZIONI UNGHERESI, BOEME E BIZANTINE; IN SEGUITO CON GLI OLTRE SEDICI POPOLI SOGGETTI ALLA MONARCHIA ASBURGICA ED ANCHE PER GLI INFLUSSI DEI PAESI VICINI QUALI GERMANIA, UNGHERIA E ITALIA.

GLI KNODEL, O GNOCCHI (CANEDERLI) RAPPRESENTANO IL PIATTO AUSTRIACO PIU’ ORIGINALE; NUMEROSE ONO LE PREPARAZIONI BASE DI SELVAGGINA E DI PESCE DI FIUME (LUCCI, CARPE E TROTE).

LE ALBICOCCHE IN AUSTRIA SONO CONSIDERATE QUASI UN’ISTITUZIONE E VENGONO TRASFORMATE IN MOLTI MODI.

CON GLI ZUCCHINI GLI AUSTRIACI PRODUCONO UN OLIO DEFINITO “ORO NERO” PER IL COLORE VERDE SCURO.

SIMBOLO DI VIENNA SONO LE CAFFETTERIE DOVE, PRIMA DI CHIEDERE UN CAFFE’ BISOGNEREBBE CONOSCERE I DIVERSI MODI IN CUI LO PROPONGONO.