Anteprima nazionale di ''Vitigno Italia''

Martedì 6 Dicembre, alle ore 18,30 a Napoli presso il padiglione America Latina della Mostra D'Oltremare, si tiene l'anteprima nazionale della manifestazione "Vitigno Italia 2006" che si effettuerà dal 21 al 26 maggio del prossimo anno.
Con l'occasione verranno presentate ai produttori, alla stampa nazionale ed estera e ai buyers le novita' commerciali e culturali della seconda edizione.
Trecento vini di eccellenza, tutti prodotti rigorosamente da uve autoctone italiane, saranno in mostra e in degustazione.
Un grande incontro all'insegna degli autoctoni italiani: dai piu' blasonati Barbera e Sangiovese ai meno conosciuti Sciascinoso e Gaglioppo.
Sono oltre 350 le varieta' autoctone che allignano nei vigneti dello Stivale e circa 4000 i vini prodotti: un patrimonio straordinario ed unico che vede l'Italia al primo posto nel mondo per numero di vitigni.
Gli espositori di Vitigno Italia 2006 porteranno in degustazione ciascuno un vino: un grande banco di assaggio consentirà un unico percorso di gusto alla scoperta dei nettari pregiati delle vigne italiane, dalla Valle d'Aosta alla Sicilia.
In degustazione anche i 115 coronati della Guida ai Vini Buoni di Italia Mario Busso e Carlo Macchi per la Gribaudo presentata in anteprima al pubblico del Sud Italia.
In abbinamento ai vini una selezione di prodotti Dop e Igp della Campania: la mozzarella di bufala, il caciocavallo Silano ed altri formaggi tipici della Regione, accompagnati dalle castagne di Montella ed altri sapori autunnali, in collaborazione con l'Ersac.
Vitigno Italia, nato nel 2005 con l'obiettivo di far conoscere il grande patrimonio italiano di vini da vitigni autoctoni e tradizionali alla stampa nazionale ed estera, ai buyers internazionali e a tutti gli eno-appassionati, e' il primo salone nazionale del vino dedicato esclusivamente agli autoctoni. L'unico che si svolge nel Mezzogiorno di Italia.
La prima edizione, svoltasi nel giugno 2005, ha visto la partecipazione di 300 produttori e un giro d'affari di 4 milioni e mezzo di euro, per il volume di contratti sottoscritti con 1 milione di bottiglie vendute.