Agriturismo: leggi e politiche di qualità

Si è tenuto il 23 febbraio, a Sorrento, un convegno di Agriturist su “Agriturismo: leggi e
politiche di qualità”.
L’iniziativa, promossa con il contributo della Camera di Commercio di Napoli, in collaborazione con la Confagricoltura della Campania, si è proposta di fare il punto sull’attuale stato di sviluppo dell’agriturismo e
sull’andamento del mercato, focalizzando particolarmente l’attenzione sulla sinergia fra obblighi di legge e certificazione volontaria della qualità,
attraverso la quale proporre una offerta agrituristica sempre più
caratterizzata ed attraente.
Ha introdotto i lavori il presidente di Agriturist, Riccardo Ricci Curbastro, disegnando un quadro d’insieme del settore e indicando le strategie di Agriturist per governarne la crescita che, per quanto riguarda l’offerta, prosegue al ritmo del 6-7% l’anno.
L’avvocato Elvira Carretta ha proposto una riflessione sull'applicazione della legge-quadro statale attualmente in vigore (la L. 5 dicembre 1985, n. 730) a venti anni dalla sua emanazione, cui sono seguite poi le norme regionali di riferimento.
E' seguita la relazione di Antonio Leone (Quark) sulla certificazione di qualità dell’agriturismo, basata sulla recente messa a punto, da parte di
Agriturist, di un sistema di certificazione affidato al controllo obiettivo di un ente specializzato esterno (Quark, appunto), per il rilascio del marchio “Agriturist Qualità”.
E'intervenuto poi Giovanni Posani,
team-leader di Buonitalia, che ha illustrato la forza dell’agriturismo come veicolo di promozione dell’agroalimentare italiano all’estero e sull'importanza di introdurre anche la promozione all’estero dell’ospitalità “in fattoria” nel programma di internazionalizzazione dei
nostri prodotti agricoli, avviato con Buonitalia.
Il presidente della Confagricoltura, Federico Vecchioni, che è anche operatore di agriturismo, si è soffermato sulla preziosa funzione
dell’agriturismo nel dare concreto sviluppo alla multifunzionalità agricola e all'innovazione delle imprese.
Le conclusioni sono state affidate all’On. Giacomo de Ghislanzoni Cardoli, Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, firmatario di una proposta di nuova legge quadro per l’agriturismo di cui è imminente l’approvazione da parte appunto della Camera.
L’ On. De Ghislanzoni ha illustrato i principali contenuti del provvedimento, che intende fare
tesoro dell’esperienza maturata con la legge-quadro attualmente in vigore
marcando ulteriormente la caratterizzazione agricola dell’agriturismo e la sua stretta connessione alle tradizioni del territorio.
Al Convegno hanno partecipato oltre cento imprenditori provenienti da ogni
parte d’Italia e rappresentanti delle Amministrazioni Regionali, le cui
esperienze hanno trovato spazio nel dibattito che è seguito alle relazioni.

www.agriturist.it