A San Patrignano la presentazione di ''Duemilavini''

E’ uno degli eventi più attesi ed importanti nel mondo del vino italiano. E l’Associazione Italiana Sommelier e Bibenda scelgono San Patrignano per la presentazione ufficiale di una delle “bibbie” per gli appassionati del buon bere : “Duemilavini – Il Libro Guida ai Vini d’Italia e ai Ristoranti Cantine d’Attrazione”. Per la prima volta, la manifestazione lascia la sua tradizionale sede romana e approda nel centro antidroga, fondato nel 1978 da Vincenzo Muccioli, con una cena in programma domani sera (3 novembre 2006) nella sala da pranzo della comunità, cui parteciperanno 1000 tra produttori, enologi ed esperti del settore vitivinicolo.
“Quattro anni fa abbiamo deciso di apporre su tutte le nostre bottiglie un’etichetta particolare “il vino è piacere e salute, bevi con sobrietà”, – spiega Andrea Muccioli, responsabile della comunità – e AIS e Bibenda hanno subito condiviso e diffuso con forza questo messaggio.”
“Il vino è un alimento che fa parte della nostra cultura e della nostra tradizione – continua Muccioli – Come i curatori della guida, primi tra tutti Franco Ricci, direttore di Duemilavini e Terenzio Medri, presidente AIS, siamo convinti che sia necessario educare le persone, in particolare i giovani, ad un consumo equilibrato e responsabile. La nostra collaborazione nasce da questa convinzione e la manifestazione di domani ci consentirà di diffondere ulteriormente il messaggio.”
Saranno 265 le aziende vinicole e 295 le etichette premiate dalla guida, 13 i “Tastevin” consegnati ad altrettanti chef, scelti tra i migliori della cucina italiana e per i partecipanti sarà possibile scegliere tra 9 carte dei vini contenenti ognuna 34 tra i prodotti top recensiti da Duemilavini. A rappresentare il mondo dei produttori tre grandi nomi: Angelo Gaja per il Nord, il marchese Piero Antinori per il Centro e Albano Carrisi per il Sud.
A gestire la sala e a servire le 3621 bottiglie in degustazione, saranno 250 sommelier AIS provenienti da tutta Italia, insieme a 200 ragazzi della comunità. Mentre in cucina uno dei numeri uno della cucina internazionale Gianfranco Vissani, preparerà le 6 portate, dall’antipasto ai dolci, destinate ad accompagnare la cena. Ai fornelli con lui ci saranno lo staff del suo ristorante di Civitella del Lago e 30 giovani della cucina di Sanpa. Gli stessi che dalla prossima primavera apriranno la “Locanda Montepirolo”, il ristorante dove si potranno gustare tutti i prodotti agroalimentari di San Patrignano.
Nel pomeriggio è invece prevista per i 1000 partecipanti la visita della comunità e dei suoi 54 settori di formazione professionale. Naturalmente, con particolare attenzione alla vigna e alla cantina dove nascono gli apprezzati e premiati vini made in Sanpa.

Sul sito della Comunità www.sanpatrignano.orgtutte le ultime informazioni e novità sulla manifestazione.

Ufficio Stampa San Patrignano
Carlo Bozzo 3355778445