A cena con l’asparago di Cilavegna

Domenica, 24 aprile 2005 si inaugura la stagione dell’asparago di Cilavegna in Lomellina (Pavia) con una giornata speciale organizzata dal Club di Papillon.
L'evento principale è la cena organizzata a Olevano di Lomellina. Mimmo Pascoli, del celebre ristorante Pascoli di Cusago, propone un menu interamente dedicato alle punte di diamante del prezioso asparago bianco.
Ma prima di gustarlo a tavola sarà possibile assistere alla raccolta, e perché no, anche partecipare.
Nel pomeriggio è infatti prevista la visita al Molino Miradolo di Robbio, dove è possibile partecipare alla raccolta dei primi asparagi bianchi.
Il pomeriggio prosegue con la visita all’azienda agricola, guidata e raccontata da un attore della compagnia del Teatro della Mostiola di Pavia, che in costume d’epoca racconta la storia della regione a partire dai tempi d’oro di Ludovico il Moro.
E' prevista la visita dell’Arbustum Gallicum, vigneto coltivato alla maniera delle popolazioni celtiche, con una tecnica che è stata successivamente acquisita e perpetuata dai Romani.
Il programma della giornata prevede anche una visita guidata alla Garzaia della Abbazia Acqualunga (Frascarolo), un’area protetta dove nidificano gli aironi, e passando per la Pieve di Velezzo, la più antica chiesa cristiana della regione, vi è tempo anche per uno spuntino a base di prodotti tipici della Lomellina presso la Corte Ghiotta.
L'evento è organizzato in collaborazione con Coccodì, che fornisce le uova fresche.
Quest'azienda ha da tempo abbandonato i metodi di allevamento intensivo per proporre dei prodotti di maggiore qualità e genuinità.