Ricette di Primavera da Marlene®

Fresca e versatile, la mela Figlia delle Alpi diventa protagonista di abbinamenti dolci e salati nelle ricette di primavera proposte da Chefincamicia. Una mela per ogni stagione e per ogni momento della giornata, anche quelli più inaspettati: per esaltare la versatilità delle mele Marlene è nata una nuova collaborazione con Chef In Camicia, il popolare canale online di cucina con quattro milioni di follower, che ha ideato diverse ricette primaverili colorate, curiose e divertenti, molto facili da riprodurre anche a casa.

La mela diventa così l’ingrediente versatile che dona ai piatti quel tocco in più, tra rivisitazioni di ricette classiche, abbinamenti saporiti e preparazioni innovative. Una scoperta continua che non smette di stupire, grazie alla consistenza, al sapore e al profumo delle mele Figlie delle Alpi.

Qualche esempio? La fresca Granny Smith esalta un crispy rice con tartare di tonno, perfetta per un aperitivo in cortile, la dolce Fuji diventa il segreto per rendere speciale il classico risotto con spinaci e fonduta d’alpeggio, la Golden Delicious è l’ingrediente ideale per un’ottima crostata di mele.

Crispy rice con tartare di tonno e mela

La mela che non ti aspetti

Siamo abituati a pensare alla frutta come protagonista di ricette dolci. In realtà alcuni frutti si prestano davvero bene a venire utilizzare in abbinamenti salati. La mela ne è un esempio perfetto: grazie alla sua freschezza e al suo aroma, può aggiungere carattere ad alcuni piatti a base di carne e pesce, oppure comparire nei primi piatti, dalla pasta al riso, in accostamenti inediti e affascinanti.

Ecco che Chef in Camicia ha creato un Crispy rice con tartare di tonno e mela: una ricetta perfetta per esaltare le caratteristiche della varietà Granny Smith Marlene, particolarmente succosa, compatta e croccante. L’aroma fruttato e il sapore agrodolce della mela esaltano la freschezza del pesce crudo e fanno da contraltare al saporitissimo riso croccante.

Crispy rice con tartare di tonno e mela

Ingredienti

Per il Crispy rice: Riso Carnaroli, 200 g Formaggio caprino, 50 g Burro, 20 g Formaggio grattugiato, Olio di semi per friggere, q.b.

Per la tartare di tonno: Trancio di tonno fresco, 200 g Maionese, 1 cucchiaio Tabasco, a piacere Sale, q.b. Pepe nero, q.b. Olio extravergine di oliva, q.b. Mela granny smith Marlene®, q.b. Mandorle pelate, 40 g; Per decorazione: Erba cipollina, q.b. Ti manca qualche ingrediente? Puoi omettere il tabasco se non ami il piccante.

Per la tartare di tonno: riponi in acqua e limone per prevenire l’ossidazione. Trita le mandorle con un cutter, disponi su una placca da forno e tosta a 160° per circa 8-10 minuti.

Taglia il tonno a listarelle, quindi a cubetti, quindi riduci a tartare molto fine. Condisci la tartare con olio, sale, pepe, maionese e tabasco a piacere. Trita finemente l’erba cipollina. Per il servizio: Adagia la tartare di tonno sui lingotti di riso croccante. Completa con la granella di mandorle, la mela a cubetti e termina con erba cipollina.

Procedimento:

Prepara un risotto classico: tosta il riso, sfumalo con vino bianco e portalo a cottura con brodo (15 minuti). Manteca con caprino, burro e formaggio grattugiato. Lascia raffreddare completamente, pressandolo bene all’interno di uno stampo rivestito con pellicola (in modo che poi sia facile da sformare), facendo in modo di ottenere un’altezza di circa 5 cm. Prima del servizio riporre in freezer per 1 ora, in modo che si stabilizzi ulteriormente. Scalda l’olio di frittura a 180°. Taglia il riso in parallelepipedi di uguale dimensione. Friggi in olio di semi finché si forma una bella crosticina esterna. Tieni da parte in caldo fino al momento del servizio.

La mela che non ti aspetti

Risotto agli spinaci con mele caramellate, speck croccante e fondutina di formaggio di alpeggio

Sempre con il riso, gli Chef Andrea, Lello, Nicolò hanno pensato a un Risotto agli spinaci con mele caramellate, speck croccante e fondutina di formaggio di alpeggio. In questo caso la dolcezza naturale della varietà Fuji viene ancora più esaltata dalla caramellatura e contrasta lo speck e la fonduta di formaggio, altri due prodotti simbolo delle montagne altoatesine, creando un gioco di opposti tra dolce e salato.

Dosi per 2 persone

Ingredienti: Riso Carnaroli, 160 g; Spinacino fresco, 250 g; Olio extravergine di oliva, q.b. ; Sale, q.b. ; Brodo vegetale, 400 g; Burro, 20 g + q.b.; Formaggio grattugiato, 30 g; Mela Fuji Marlene®, 1; Speck, 5 fette; Formaggio d’alpeggio, 50 g; Panna fresca, 50 g; Vino bianco, ½ bicchiere; Aceto, 1 cucchiaino; Zucchero di canna, 1 cucchiaino; Ti manca qualche ingrediente? Puoi sostituire Il formaggio d’alpeggio con qualsiasi formaggio saporito e stagionato, o con un erborinato. Gli spinaci con il cavolo nero, se in stagione.

Procedimento: Disponi le fette di speck ben distese su una placca rivestita di carta da forno. Inforna a 180° finché croccanti. Lascia raffreddare e spezzetta con le mani. Cuoci lo spinacino con un filo d’olio in una pentola, copri con coperchio, e cuoci per effetto del vapore finché morbido. Tosta il riso a secco per 2-3 minuti; Sfuma con vino bianco, lascia evaporare, bagna con brodo e porta a cottura (15 minuti). Nel frattempo, scalda la panna, aggiungi il formaggio d’alpeggio tagliato a cubetti e fallo sciogliere all’interno per ottenere una fonduta. Tieni da parte in caldo. Cubetta le mele senza sbucciarle e cuocile con poco burro nocciola e un cucchiaio di zucchero di canna. Mentre cuociono le mele, frulla gli spianci al minipimer con olio e sale. Manteca il risotto con crema di spinaci. burro, formaggio grattugiato, pepe e un cucchiaino di aceto. Lascia riposare il risotto per 2 minuti. Servi il riso a specchio guarnendo con la fondutina, le mele caramellate e lo speck sbriciolato.

Classici intramontabili con la mela Marlene

Certamente la bontà dei dolci a base di mele non ha paragone. La torta di mele è un classico intramontabile, che nei ricordi di tutti noi viene abbinata all’infanzia, alla cucina della nonna e al profumo di burro e frutta cotta che esce dal forno. Una varietà perfetta per le ricette dolci è la mela Golden Delicious Marlene: succosa, aromatica e con una leggera acidità che rende qualsiasi dessert più interessante.

Ecco dunque la Crostata con confettura di mele: in apparenza un dolce estremamente classico a cui Chef in Camicia dona un twist: la confettura di Golden Delicious viene arricchita infatti da senape e miele. Un’ulteriore spinta dolce e un tocco piccante e speziato per esaltare la bontà della pasta frolla con le mele Marlene.

Dosi per 6-8 persone

Ingredienti: Farina, 300 g,Burro 150 g, 1 Uovo, 1 Tuorlo, Zucchero semolato, 180g; Lievito per dolci, 1 cucchiaino; Scorza di arancia o limone, q.b.

Per la confettura: Mele golden Marlene®, 4; Burro, 30 g; Zucchero semolato, 80g; Miele, q.b.; Senape liscia, q.b.; Scorze di arancia, q.b. Ti manca qualche ingrediente? Puoi sostituire la scorza di arancia con quella di limone.

Procedimento:

Per la pasta frolla: Metti la farina ed il burro in un recipiente, quindi impasta finchè non si ottiene un composto sabbioso. Aggiungi le uova, il lievito, lo zucchero e gli agrumi, finendo di impastare, quindi lascia riposare l’impasto coperto in frigo per 1h.

Per la confettura: pulisci e tagliare a cubetti le mele quindi in una padella sciogli il burro e fai cuocere le mele. Pela due scorze di arancia ed aggiungile con lo zucchero alle mele e lascia stracuocere. Aggiungi acqua, se necessario, ogni tanto. Quando stracotte, a freddo, aggiungi miele e senape a gusto. Tieni da parte fino al momento dell’utilizzo.

Per la finitura: stendi la frolla di uno spessore di 1,5 – 2cm quindi trasferisci in una teglia tonda, l’impasto. Buca la frolla con i rebbi di una forchetta. Aggiungi la confettura di mele e decora a strisce con il restante impasto. Cuoci in forno statico per circa 25/30 minuti a 180°