Mollete de Antequera

Spagna – Nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea è stato pubblicato il 17 novembre 2020 una nota con la quale il muffin di Antequera Igp (Malaga) è passato alla storia.

Il Mollete de Antequera IGP è un pane prodotto con farina di frumento, a bassa cottura, con un elevato livello di umidità, una mollica morbida e una forma particolare con base ellittica e irregolare.

La zona geografica di produzione e di confezionamento del Mollete de Antequera Igp comprende i comuni di Antequera e Fuente de Piedra, entrambi appartenenti alla provincia di Malaga.

Il Mollete de Antequera Igp si presenta in tre formati a seconda del peso: mollete, da 100 a 150 grammi; mollete medio, da 55 a 99 grammi; e mollete piccolo, meno d 55 grammi. Il Il Mollete de Antequera presenta una caratteristica consistenza spugnosa, la mollica ha una doppia struttura di alveoli, l’umidità varia tra il 32 e il 45%. Esternamente si presenta di colore bianco avorio, con leggere sfumature vanigliate e può apparire leggermente più abbrustolita sui bordi e sotto di essi. Al tatto è morbida, sottile, elastica e poco friabile. Al palato si presenta soffice, con sapore lievemente acido e aromi che includono nuovamente note di lievito, pasta di pane e farina; il retrogusto è gradevole e la persistenza medio-bassa.

Il Mollete de Antequera Igp può essere commercializzato confezionato fresco, congelato/surgelato o in atmosfera protettiva. I prodotti freschi devono essere confezionati in pellicole o altri materiali simili per uso alimentare e semipermeabili all’ossigeno. Sulle etichette e le confezioni commerciali devono figurare obbligatoriamente e in modo leggibile la menzione Indicación Geográfica Protegida (indicazione geografica protetta) «Mollete de Antequera» e/o il logo della IGP «Mollete de Antequera».

Questo alimento a base di pane si può trovare in varie forme a seconda del luogo in cui viene realizzato. Può essere trovato in Spagna (in particolare in Andalusia ed Estremadura ), così come nei paesi dell’America Latina, come Messico, Argentina, Bolivia, Guatemala e Cuba. In alcuni punti è una specie di brindisi . Un muffin all’olio extravergine di oliva, infatti, è una delle colazioni più ricche e salutari consigliate dagli esperti di nutrizione [ citazione necessaria ] . Il muffin Antequera è considerato il più famoso al mondo. In Spagna un pezzo di pane morbido a mollica è chiamato focaccina, forse originario dei pani azzimi precedentemente usati per la messa e di origine ebraica . È il protagonista, insieme all’olio d’oliva , della tipica colazione andalusa (muffin o fetta di pane con olio d’oliva , sale e, a volte, pomodoro o aglio).

Ne esistono di diverse tipologie: infarinata all’esterno, nello stile più antico, la più famosa è Antequera (che ne sta elaborando la Indicazione Geografica Protetta 1 ), da dove viene addirittura esportata all’estero, sebbene sia prodotta anche in altri paesi vicini. come Archidona nella provincia di Málaga, Marchena , Osuna o Écija a Siviglia e Puerto Serrano , Espera o Algodonales a Cadice (dove la variante “ammorbidita” è in Bornos 2). L’uso è tipico della colazione imbevuta di olio o burro o spalmata con anche i tipici chicharrones , color burro , sedili o spine di zurra .

Essendo un alimento a base di farina raffinata, ha un alto indice glicemico , quindi il suo consumo aiuta ad aumentare di peso e se ne sconsiglia il consumo ai celiaci .

In Messico

Muffin in stile messicano.
I muffin sono un piatto tostato a base di bolillo e vari ingredienti, sia salati che dolci. Si preparano facendo un taglio longitudinale ad un rotolo, prendendone ciascuna metà e mettendola sulla comal o in forno per scaldarla e tostarla. Vi si spalmano i fagioli fritti, si mette sopra una fetta di formaggio e si lascia sul comal fino a quando il formaggio non viene gratinato o messo in forno. In alcuni ristoranti, inoltre, viene servito con pancetta, prosciutto, salsiccia, chorizo ​​o pico de gallo .

Si consuma al mattino oa colazione. È particolarmente un piatto di Città del Messico .

Nello stato di Querétaro si preparano anche con burro e zucchero, essendo detto piatto, proprio per la sua preparazione, preferito nelle colazioni, se abbinate a latte o atole, e vengono chiamate muffin al burro.

Nello stato di Sonora , in Messico, si aggiunge anche carne macinata con peperoncino, chiamata molletes con carne. È una colazione molto comune nelle sale da pranzo delle scuole e nei fast food fatti in casa.

Nella Lagunera è consuetudine servirli con uno spezzatino preparato per farcire le gorditas , che possono essere patate in salsa verde, patate in salsa rossa, uovo al peperoncino, rajas, milanesa, cotiche pressate, arrosto verde e rosso, carne grattugiato, chorizo, barbecue o naturale (fagioli e formaggio gratinati).

A Città del Messico c’è un’altra variante, in cui i peperoncini vengono messi sopra i muffin , che possono essere fatti di salsa rossa o salsa verde, comunemente chiamati tecolotes.

In Bolivia
I molleti in Bolivia , soprattutto quelli della provincia di Vallegrande , sono un tipo di pane fatto con farina integrale , uova, formaggio e tanto lardo . Sono tipici della regione delle valli, nel dipartimento di Santa Cruz .

A Cuba
C’è un posto chiamato Melena del Sur , in cui gli abitanti abitualmente fanno un piatto che chiamano muffin melenero , e che consiste in un pezzo di pane che viene aperto con un buco a un’estremità e viene pastellato. con la carne; quindi coprire e avvolgere nell’uovo sbattuto; Successivamente si mette a scaldare un recipiente con abbondante grasso e si frigge in questo fino a raggiungere una piacevole cottura.

In Guatemala
A Totonicapán , una città con una grande tradizione culinaria, per Pasqua vengono preparati i famosi pani al tuorlo d’uovo. Questa tradizione risale all’epoca coloniale, quando i fornai producevano grandi pezzi di pane per rifornire la città durante i giorni sacri, quando non lavoravano. All’interno della grande varietà di torte “grandi”, ci sono i muffin, che sono pezzi di pane dolce ricoperti sopra di farina setacciata, che simulano un vulcano innevato.

In Honduras
A Copán , nell’Honduras occidentale, si prepara un dolce dolce di pane tuorlo molto simile alle torrijas della Zona Centrale, ma con ripieno, composto dall’interno dello stesso pane, che viene estratto per mescolarlo a spezie dolci come chiodi di garofano e cannella . I pani vengono farciti e avvolti nell’uovo sbattuto, poi fritti e, dopo averli passati nell’acqua calda (per eliminare il grasso), si cuociono ancora un po ‘, intinti nella panela dolce al miele o dulce de rapadura , che non è più del prodotto solidificato della canna da zucchero nella sua forma meno raffinata.

Nel villaggio di La Empalizada, nel dipartimento orientale di Olancho, si prepara un muffin composto da una specie di pan di spagna allungato, con un bagno di zucchero e un dolce ripieno.

In Perù
Nel nord del Perù, nella regione di Cajamarca , il muffin è un pane dolce, fatto di farina, uova, miele di chancaca (o miele di canna) e lievito, più simile a un pan di spagna, che ha spezie come cannella e chiodi di garofano. odore. Viene preparato in famiglia, prima della festa di Ognissanti (1 novembre). Le torte hanno la forma di bambole per ragazze o cavalli per ragazzi, e vengono date loro per giocare e mangiare. Generalmente questo pane viene preparato in famiglia, in forni artigianali; una bella usanza nella regione di Cajamarca che viene gradualmente abbandonata e ha portato a versioni più commerciali in questa regione.

Fonte: www.wikipedia.org