L'UE adotta norme severe contro le contraffazioni

I responsabili di contraffazioni di farmaci, giocattoli ed altre merci su scala commerciale potrebbero rischiare pene detentive sino a quattro anni o multe sino a 300.000 euro in base alle nuove norme adottate oggi dalla Commissione del Parlamento Europeo.

I provvedimenti dovranno essere approvati dal Parlamento dei 27 stati membri dell'Unione per diventare legge e intendono punire le gravi violazioni di copyright, marchi o diritti sui progetti all'interno dle mercato Ue.

L'Ue sta tentando di stroncare la produzione organizata di merci piratate o contraffatte, in particolare i farmaci che possono essere dannosi per la salute pubblica.

La commissione Affari legali dell'assemblea Ue ha votato a favore della proposta della Commissione che entra nel campo delle sanzioni penali per bloccare il mercato interno. La Commissione aveva stilato la sua proposta nel 2005 per includervi le sanzioni penali, citando una sentenza della Corte di Gisutizia europea, la quale aveva rilevato che per essere efficaci, proporzionate e dissuasive come sanzioni per i criminali, le pene devono esser parte di uno sforzo per combattere i gravi reati contro l'ambiente.

Il Parlamento olandese aveva obiettato che la Commissione era andata troppo in là nell'interpretazione della sentenza, un punto di vista non condiviso da Nicola Zingaretti, socialista italiano che ha portato il documento all'assemblea.

"Penso che la bozza di direttiva rispetti in pieno i principi di sussidiarietà e proporzionalità. Pensiamo che la base legale sia appropriata", ha detto Zingaretti alla comissione.